Cerca

made-in-italy

Si chiude Tirreno Ct, 360 espositori e 50mila visitatori

In fiera birrai, barman, pizzaioli e gelatieri
Si chiude Tirreno Ct, 360 espositori e 50mila visitatori

Carrara, 2 mar. (Labitalia) - Si è conclusa oggi la 36ma edizione della Tirreno CT, mostra nazionale dedicata a tutti i settori dell’ospitalità e della ristorazione. Sono stati 4 giorni di apertura al pubblico molto intensi, contraddistinti dalla generale soddisfazione di espositori, visitatori e società organizzatrice. La Tirreno CT si caratterizza, infatti, da sempre, per essere un ambito dove l’incontro tra domanda e offerta non si limita all’esposizione, ma si concretizza con ordinativi e affari reali. Questa particolarità non ha mancato di dare ottimi frutti anche quest’anno: l’edizione 2016 ha visto il raggiungimento di un nuovo record del numero di espositori, che ha sfiorato quota 360, e dalla conferma del numero di visitatori, oltre 50.000.

Aziende soddisfatte quindi, ma anche per i visitatori è stata un’edizione notevole: alla tradizionale completezza del panorama dell’offerta ha contribuito una notevole crescita di tutto il comparto del Food & Beverage, data la presenza delle eccellenze italiane del settore. In crescita anche gli espositori dall’estero: quest’anno erano presenti 5 aziende provenienti da Belgio, Bulgaria, Francia, Germania e Repubblica Ceca, a dimostrazione della crescente importanza della Tirreno CT nel panorama fieristico non soltanto nazionale.

Espositori provenienti da 56 province di 13 regioni italiane, con la Toscana al primo posto, che ha contribuito con il 39% degli stand, seguita dal Veneto con il 17% e dall’Emilia Romagna con il 14%. Quarto posto per la Lombardia, con il 12,5%, quinto per la Liguria, con il 7,5 % delle aziende espositrici, seguita dal Piemonte, dal Trentino, dalla Campania, dal Lazio, per chiudere con il Friuli Venezia Giulia, la Puglia, la Sicilia e l’Umbria: tutto il Paese rappresentato, dalle Alpi al Mar Ionio.

Fra le province, in testa quella di Lucca, con l’11% della aziende presenti, seguita da Massa Carrara con il 9,5%, e da Treviso, con il 6%. A seguire Pisa, La Spezia, Milano, Livorno, Genova, Pistoia, Torino e tutte le altre. Chiudono la panoramica le 20 associazioni nazionali di categoria, che hanno animato la Tirreno CT con 4 giorni di concorsi, convegni, seminari e dimostrazioni.

La Tirreno CT numero 37 attende espositori e visitatori dal 19 al 23 febbraio 2017, come sempre nel complesso fieristico di Carrara. All’insegna della solidarietà la giornata conclusiva: il Ristorante delle Nazioni è stato gestito completamente, sala e cucina, da studenti diversamente abili di 7 Scuole alberghiere statali della Toscana, con l’assistenza dei rispettivi docenti. 'Insieme a voi con un sorriso', questo è il nome dell’iniziativa nata alcuni anni fa da un’idea di Claudia Beni, docente dell’Istituto alberghiero Vasari di Figline Valdarno.

Particolare attenzione quindi agli aspetti sociali: si tratta di un evento finalizzato a creare reali possibilità di lavoro per questi studenti particolari. Oltre al Vasari, la realizzazione è stata resa possibile dalla partecipazione di altri sei Istituti: Martini di Montecatini, Enriquez di Castelfiorentino, Saffi di Firenze, Minuto di Marina di Massa, Batini di Prato e Buontalenti di Firenze, con la collaborazione di Amira, Associazione italiana maitres ristoranti alberghi, di Fib, Federazione italiana barman e l’apporto di due sponsor, la Casa vinicola Carpineto e il Gruppo Pregis, che ha contribuito con i prodotti alimentari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog