Cerca

trentino-alto-adige

Fiorisce l'aglio orsino, bulbi preziosi per la salute e la tavola

Fiorisce l'aglio orsino, bulbi preziosi per la salute e la tavola

Bolzano, 24 mar. (Labitalia) - E' una piantina piccola, dai delicati fiorellini bianchi, ma preziosa in ogni sua parte. E' l'aglio orsino, largamente utilizzato nei paesi nordici per le sue naturali qualità officinali e per le sue molteplici proprietà terapeutiche: in quelle zone si conoscono da secoli le sue proprietà apprezzate anche in cucina. Il bulbo, infatti, opportunamente tritato o lasciato intero, può infatti essere utilizzato per minestre, insalate e carni, mentre dalla parte fiorita si ricavano infusi, frittate e maschere di bellezza.

Statisticamente il paese europeo che ne fa un uso maggiore è la Germania, ma il consumo dell'aglio orsino è molto apprezzato anche nell'Alto Adige, dove fiorisce proprio in questi giorni presso i numerosi fiumi o laghetti presenti sul territorio. L'aglio selvatico è però una varietà a rischio. E per questo l'Ufficio provinciale ecologia del paesaggio di Bolzano ricorda che chi raccoglie aglio orsino all'interno dei biotopi rischia di incorrere in multe molto elevate.

L'aglio orsino è una pianta erbacea con fiori bianchi e foglie larghe, che hanno un deciso odore di aglio. Cresce normalmente all'interno dei boschi, in zone ombrose, umide e ricche di humus, e in Alto Adige la sua presenza è piuttosto limitata. "Le aree sono poche - precisa Marialuise Kiem, dell'Ufficio ecologia del paesaggio - ma dove questa varietà trova l'habitat giusto per crescere riesce a coprire una superficie decisamente ampia. Il problema è che spesso queste zone si trovano all'interno di biotopi, e la presenza dell'uomo è una minaccia per la flora e la fauna".

Non è un caso, dunque, che la raccolta di piante, compreso l'aglio orsino, sia vietata all'interno di zone poste sotto tutela come appunto i biotopi, e in ogni caso anche all'esterno di essi vi sono dei limiti ben precisi. "Ogni persona - spiega Kiem - può raccogliere al massimo 10 foglie di aglio orsino al giorno, e invitiamo tutti a fare la massima attenzione: le foglie, infatti, sono molto simili a quelle dei mughetti, che però sono estremamente velenose per l'uomo".

Le autorità forestali, in occasione dell'avvio della stagione dell'aglio orsino, effettueranno nelle prossime settimane una serie di controlli: chi raccoglie queste erbe all'interno di biotopi oppure supera il limite massimo giornaliero rischia di incorrere in pesanti sanzioni pecuniarie. L'aglio orsino ha una forte azione antibiotica e antimicotica e una capacità di abbassare naturalmente, e senza effetti collaterali dannosi per l'organismo, il tasso di colesterolo 'cattivo' nel sangue.

Svolge una sviluppata azione di purificazione del sangue ed è in grado di operare una naturale ed efficace disintossicazione da parassiti e funghi nocivi talvolta presenti nell'organismo umano; riduce la presenza di metalli pesanti nel sangue; ha una forte azione diuretica, che permette ai nostri reni di funzionare al meglio e di depurare il nostro organismo dalle sostanze di scarto e ha caratteristiche lenitive e depurative per ogni tipo di pelle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog