Cerca

made-in-italy

Con Onaoo a 'Sol&Agrifood' E-taste corner per l'olio

Con Onaoo a 'Sol&Agrifood' E-taste corner per l'olio

Verona, 8 apr. (Labitalia) - Onaoo (Organizzazione nazionale assaggiatori d’olio d’oliva) sarà presente a Sol&Agrifood, il salone internazionale dell’agroalimentare, che si tiene in contemporanea a Vinitaly ed Enolitech, dal 10 al 13 aprile, a Veronafiere, per far degustare gli oli vincitori del concorso 'Sol d’Oro'.

Sol&Agrifood è, per l’olio extravergine di oliva di qualità, la fiera di riferimento a livello internazionale. Per favorire gli scambi commerciali e migliorare la conoscenza di questo importante prodotto, il salone presenterà una serie di attività che cattureranno l’attenzione di visitatori e buyer. Tra queste, appunto, l’iniziativa di Onaoo che presenterà il proprio E-taste Corner, un angolo d’assaggio, un vero e proprio 'corner multimediale', in cui, grazie a un moderno monitor touch-screen, sarà possibile scegliere gli oli da degustare, vederne il luogo di provenienza e leggerne le caratteristiche.

La valorizzazione del modello italiano di controllo delle produzioni agroalimentari è il focus di Sol&Agrifood, tema che si sposa perfettamente con la mission di Onaoo e i suoi obiettivi: insegnare l’arte dell’assaggio per trasmettere e promuovere la qualità, indipendentemente dai confini geografici o dal paese di produzione. Questo certamente senza dimenticare il ruolo fondamentale che il nostro paese ricopre nel settore, un patrimonio olivilicolo unico e imparagonabile, non solo per gli infiniti profili organolettici, ma anche in termini di cultivar presenti sul territorio.

Fondata a Imperia nel 1983, Onaoo è la più antica scuola d’assaggio al mondo, che vanta più di 30 anni d’esperienza nel settore e docenti di alto livello tecnico, con corsi in Italia e all’estero. L’Associazione, diventata un punto di riferimento per il settore, fornisce un importante contributo per codificare le caratteristiche descrittive degli oli d’oliva, indicazioni in gran parte recepite dal Consiglio oleicolo internazionale nelle norme che regolano attualmente il funzionamento dei panel test (i comitati d’assaggio ai quali in Italia è anche conferita una funzione probante nelle azioni per smascherare eventuali frodi) ma, soprattutto, nella costante azione per diffondere una cultura dell’olio d’oliva di qualità.

E l’Onaoo continua a puntare sulla formazione per diffondere e valorizzare l'assaggio, promuovendo classi di vario livello sia a carattere divulgativo che tecnico, con la finalità di insegnare e incentivare l’assaggio d’olio d’oliva per riconoscerne la qualità.

Ormai da diversi anni, infatti, specializzarsi negli oli è diventata una vera e propria professione riconosciuta dall’Unione europea attraverso il regolamento comunitario n. 2568/91, con competenze e abilità condivise a livello internazionale da tutti gli operatori del settore olivicolo. A tal proposito, Onaoo ha istituito il suo Registro internazionale degli assaggiatori professionisti, utile a dare visibilità all’assaggiatore stesso e a garantirne la formazione e l’aggiornamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog