Cerca

made-in-italy

Angela Maculan nuovo presidente Seminario Permanente Luigi Veronelli

Angela Maculan nuovo presidente Seminario Permanente Luigi Veronelli

Bergamo, 5 mag. - (Labitalia) - Angela Maculan è la nuova presidente del Seminario Permanente Luigi Veronelli, associazione senza fini di lucro fondata nell'aprile 1986, dallo stesso Veronelli con alcuni tra i più importanti vignaioli italiani: Piero Antinori, Giacomo Bologna, Marco Felluga, Ambrogio Folonari, Angelo Gaja, Vittorio Vallarino Gancia, Giannola Nonino, Mario Schiopetto e Maurizio Zanella.

Ora a trent’anni esatti di distanza, il Seminario Veronelli ha rinnovato i propri vertici con la volontà d’inaugurare un nuovo corso nella diffusione della cultura del vino e degli alimenti. Angela Maculan, figlia di Fausto, promotore attivo del rinascimento del vino italiano, e rappresentante di un’azienda che ha saputo imporsi scrivendo un nuovo capitolo della secolare storia dei vini di Breganze (Vicenza).

Definita affettuosamente dal padre "miglior prodotto" dell’annata 1977, Angela racconta d’essere “nata in cantina”, d’aver approfondito la sua passione per la vitivinicoltura attraverso la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie all’Università di Padova e d’aver appreso sul campo ad occuparsi dell’export dell’azienda familiare: grazie a numerosi viaggi all’estero, infatti, da vent’anni comunica al mondo l’eccellenza della cultura gastronomia italiana. Esperienze entusiasmanti e impegnative che l’hanno resa una professionista concreta, determinata, desiderosa di veder crescere la propria azienda e l’intero comparto vitivinicolo.

"Essere stata eletta presidente del Seminario Veronelli mi riempie di gioia - ha dichiarato Angela Maculan - . È un grande passo: una responsabilità professionale e umana. A casa mia si è sempre parlato di Luigi “Gino” Veronelli, grande amico di mio padre, non ci siamo mai persi una sua pubblicazione e, anno dopo anno, le sue guide sono riposte con cura nella nostra libreria. Tutte disponibili alla vista, alla consultazione, al desiderio di riscoprire gli insegnamenti di un maestro".

"Nonostante un legame familiare così stretto, o forse proprio per questo -ha continuato Maculan- vorrei che l’Associazione sviluppasse una sua identità sempre più forte e riconoscibile, basata sui valori del Fondatore ma immersa nell’attualità con lo sguardo rivolto al futuro. Vorrei che il Seminario Veronelli si rafforzasse come punto di riferimento per gli operatori, per chi, come me, con il vino è cresciuto e per chi lo ha scoperto più tardi, divenendone appassionato".

Nel nuovo consiglio direttivo siedono anche: Paolo Pizziol, direttore dell’azienda Villa (Monticelli Brusati, Brescia), Alessio Fornasetti, titolare di Torre San Quirico (Azzate, Varese), Fabio Contini, al secondo mandato da consigliere e patron, con la moglie Annalysa, dell’azienda Rossi Contini (Ovada, Alessandria) e Giuseppe Piazza, co-fondatore di Nordest Innovazione (Vicenza), società di consulenza aziendale per l’organizzazione e la gestione delle imprese con competenze specifiche nel mondo vitivinicolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog