Cerca

made-in-italy

A Roma con 'boccacciello' tradizione in barattolo pronta da mangiare

A Roma con 'boccacciello' tradizione in barattolo pronta da mangiare

Roma, 26 mag. (Labitalia) - Apre a Roma il primo 'Boccacciello bistrot', un’idea dello chef Pietro Parisi e dell’attore Luca Capuano. Un indirizzo goloso, dove il 'boccacciello', versione italiana del 'food jar', è protagonista indiscusso: da mangiare subito o da portare con sé dove si desidera.

Pietro Parisi è il cuoco napoletano pioniere della cucina in vaso, per primo ha brevettato i barattoli di vetro monoporzione contenenti piatti della tipica tradizione campana: dalla parmigiana di melanzane al gateau di patate, alle polpette al ragù. Il menu è ricco e varia con le stagioni, non mancano boccaccielli vegetariani e in versione dessert. Il 'Boccacciello bistrot' parte da questa idea raffinata di street food, ma offre anche confetture, conserve e salumi di qualità, oltre a una buona selezione di vini.

'Cuoco contadino' patron del ristorante 'Era Ora' a Palma Campania (Napoli) e dell’osteria-salumeria 'Le cose buone di Nannina' di San Gennaro Vesuviano (Napoli), Pietro Parisi ogni settimana è ospite della trasmissione televisiva 'Mi Manda Rai3', dove insegna i segreti di una cucina senza sprechi. Il suo impegno per la valorizzazione dei prodotti e degli artigiani della zona definita la 'terra dei fuochi' gli è valso numerosi riconoscimenti. Ad aprile, è stato nominato 'Testimone di diritti umani' dalla Lunid, e collabora abitualmente con Unicef e Slow Food. Luca Capuano è un attore di origini napoletane, ha iniziato a lavorare giovanissimo come modello e in campo pubblicitario, per poi debuttare prima in teatro e poi nel cinema e in televisione. Ha incontrato Pietro negli studi Rai e si è appassionato alla sua idea di cucina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog