Cerca

piemonte/asti

Al via il raduno nazionale dei campanari

Al via il raduno nazionale dei campanari

Asti, 1 giu. (Labitalia) - I campanari italiani si raduneranno per la 56ma volta, sabato 4 e domenica 5 giugno, a Mombaruzzo (Asti). Le diverse scuole del sistema ambrosiano, alla bolognese, ligure, modenese, friulana, veronese, a slancio e molti altri illustreranno la ricchezza musicale del territorio campanario su concerti posti in strada e visibili a tutti i visitatori. Una manifestazione che richiama annualmente più di 700 campanari da tutta Italia e che per la prima volta in assoluto fa tappa in Piemonte.

Il raduno nazionale ha il patrocinio della Regione e del Consiglio regionale del Piemonte, delle Province di Asti e Alessandria, dei Comuni di Mombaruzzo, Fontanile, Asti, Alessandria, Canelli, Nizza Monferrato, Acqui Terme e dell'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e Asti Docg.

“L'amministrazione, da sempre al fianco dell'Associazione campanari del Monferrato, segue con particolare interesse -dichiara il sindaco di Mombaruzzo, Giovanni Spandonaro- l'organizzazione di questa manifestazione".

"Consapevole che -sottolinea- per un'associazione così giovane (al secondo anno di attività) organizzare il raduno nazionale che vedrà arrivare a Mombaruzzo Campanari da tante regioni d'Italia è una sfida importante. Un lavoro faticoso ma confido nell'entusiasmo e nella caparbietà dei Campanari e sono sicuro che sarà un successo e un ottimo veicolo pubblicitario per il paese, le attività commerciali e il territorio".

"Non mancherà di certo -assicura Spandonaro- il supporto dell'amministrazione nello svolgimento della manifestazione sia come personale a disposizione sia come strutture”.

In occasione del Raduno nazionale, sabato 4, si daranno appuntamento per l'assemblea annuale le associazioni confluite nella Federazione nazionale suonatori di campane, avente il compito di dare unità al progetto musicale conferendogli credibilità presso gli enti ufficiali italiani civili e religiosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog