Cerca

lombardia/milano

Maestro d'arte e mestiere per l’eccellenza nell’alto artigianato, premiati 75 maestri (fotogallery)

Maestro d'arte e mestiere per l’eccellenza nell’alto artigianato, premiati 75 maestri (fotogallery)

Milano, 6 giu. (Labitalia) - Oggi 75 maestri d’arte italiani sono stati insigniti del riconoscimento Maestro d'arte e mestiere per l’eccellenza nell’alto artigianato (mam), promosso dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte in collaborazione con Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana. Il premio, dato presso il Salone d'Onore della Triennale di Milano, è un inedito riconoscimento dedicato ai maestri d'arte italiani riconosciuti come eccellenti, attivi nelle diverse categorie dell'artigianato artistico: dalla ceramica alla gioielleria al legno e arredo, dai metalli alla meccanica al mosaico, dalla pelletteria alla stampa d'arte al restauro, dai mestieri del teatro al tessile, fino all'enogastronomia. (fotogallery)

Mam vuole rendere un omaggio grato alle molte 'mani intelligenti' artefici di tutta la grande bellezza che innerva l'intero territorio nazionale, e che ci fa sentire eredi non indegni della lezione rinascimentale e del suo lascito culturale e umano senza eguali.

Questa prima edizione (il premio avrà cadenza biennale, con seconda edizione prevista per il 2018) ha visto la nascita di un simbolico 'Libro d'oro dell'eccellenza artigiana italiana', che ha accolto i primi 75 maestri d'arte e mestiere affermati che si sono distinti per particolari meriti professionali e per l'attività svolta in favore della trasmissione del sapere.

"Il saper fare -spiega la Fondazione Cologni Mestieri d'Arte- la passione, il valore anche umano dei grandi maestri, spesso sconosciuti al pubblico, fanno grande il nostro Paese e costituiscono una delle sue principali ricchezze: un giacimento artistico, culturale ed economico che il mondo intero riconosce e desidera. Per mantenere lo storico primato dell'Italia è fondamentale difendere e promuovere questi saperi unici della nostra tradizione, perché il testimone passi alle nuove generazioni e le straordinarie competenze dei Maestri non vadano perdute, ma raccolte e attualizzate anche grazie alla cultura del progetto e all'uso consapevole delle nuove tecnologie".

Maestro d'arte e mestiere si avvale di una speciale struttura organizzativa, unica nel panorama dei riconoscimenti e premi esistenti, che ha permesso ai promotori di arrivare a una valutazione il più possibile oggettiva e rigorosa delle candidature e dei maestri finalisti. Partendo dalla constatazione dell'estrema difficoltà di individuare e riconoscere il talento e la maestria secondo criteri di massima trasparenza, indipendenza e fondatezza, i promotori hanno voluto dar vita a specifici organi di valutazione, che hanno lavorato nelle diverse fasi con indiscutibile competenza.

In particolare, è stata istituita una Commissione degli esperti, che ha svolto il lavoro di individuazione delle candidature: oltre 40 esperti di notoria perizia, competenti nell'ambito delle diverse categorie artigianali, composta da storici, docenti e curatori dell'arte e delle arti applicate, direttori di musei e istituzioni culturali, protagonisti del mondo dell'alto artigianato con incarichi istituzionali, conoscitori e collezionisti di comprovato valore, giornalisti specializzati.

Questa speciale Commissione allargata rappresenta il cuore e il principale motore del progetto: attraverso l'ineccepibile competenza dei suoi specialisti infatti si è potuti arrivare all'individuazione di una rosa di candidati di assoluta eccellenza e in possesso dei rigorosi requisiti richiesti. La selezione finale allargata è stata poi sottoposta al vaglio e al giudizio finale di una Commissione generale, composta da autorevoli nomi del mondo della cultura, dell'arte, della comunicazione, che si sono espressi sulla base dell'articolato dossier di presentazione messo a punto dalla Fondazione Cologni.

Per quanto concerne la categoria dell'Enogastronomia, Alma Scuola Internazionale di Cucina Italiana, ha dato vita ad una propria Commissione, composta da cinque noti specialisti dei 13 settori di riferimento, dalla cucina all'arte bianca, dalla sommellerie alla pasticceria, dalla pizzeria alla norcineria. A proprio insindacabile giudizio, gli esperti designati da Alma hanno espresso i 13 mam che andranno a far parte della rosa dei 75.

Dall'azione congiunta delle Commissioni sono dunque nati i primi 75 mam che in questa edizione hanno fatto il loro ingresso nel Libro d'Oro dell'Eccellenza Artigiana Italiana. Un documento che andrà ad arricchirsi con autorevolezza nelle edizioni future, accogliendo i nomi dei moltissimi maestri attivi in tutta la penisola.

Nel corso della cerimonia finale, i 75 Mam hanno ricevuto quale riconoscimento tangibile un oggetto d'arte appositamente realizzato su disegno originale dalla Scuola dell'Arte della Medaglia dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Questa storica scuola d'arte unica al mondo, meta di molti studenti di estrazione internazionale, ha prodotto le fusioni in bronzo destinate ai maestri: testimonianza preziosa di uno storico saper fare che dura nel tempo e simbolo poetico della creatività e bellezza dei mestieri d'arte italiani.

Realizzata su bozzetto dell'artista Francesca Muscianesi della Scuola dell’Arte della Medaglia, la fusione rappresenta una delicata allegoria della creatività e del talento, evocati nella suggestiva figura femminile (simbolo dell'Italia e del pathos creativo) ornata da una collana di fiori di corbezzolo, che regge la stella a sette punte (allegoria di armonia e ricerca), in un gesto che mette in luce l'abilità umana nel trasformare la materia.

La Fonderia Artistica della Zecca ha realizzato queste vere e proprie opere d'arte dal bozzetto originale modellato in bassorilievo, attraverso il complesso procedimento artistico della fusione in terra, che prevede diverse fasi di lavorazione manuale.

Mam ha voluto anche celebrare e ringraziare i sostenitori dei mestieri d'arte, che nel mondo della scuola, dell'impresa, delle istituzioni, della comunicazione, svolgono un ruolo fondamentale nell'opera di promozione, tutela e diffusione di questo patrimonio.

Dieci sostenitori sono stati, infatti, premiati con uno speciale attestato nelle cinque sezioni previste, in rappresentanza delle rispettive istituzioni: la regola del talento, destinato alle scuole pubbliche e private di alto artigianato; patrimonio, dedicato a musei-collezioni aperti al pubblico; impresa artigiana, per imprese in cui operino maestri artigiani o che promuovano attività formative interne o esterne in favore dei mestieri d'arte; comunicazione per i mestieri d'arte, destinato a stampa, giornalisti, media, editori, comunicatori che si siano distinti nella divulgazione sul tema dei mestieri d'arte.

E ancora: istituzioni per i mestieri d'arte, destinato a enti pubblici e privati che si siano distinti per particolari meriti in favore dell'artigianato di eccellenza, della sua tutela e promozione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog