Cerca

made-in-italy

Un 'contest' fra sapori mediterranei e sapienza napoletana

Un 'contest' fra sapori mediterranei e sapienza napoletana

Napoli, 9 giu. (Labitalia) - Napoli al centro del Mediterraneo, in termini storici, geografici e di sapori. È l'ingrediente portante del nuovo contest messo in campo dal Pastificio artigianale Leonessa in vista della III edizione del Mediterranean Cooking Congress, in programma a Barcellona a ottobre. Protagonista indiscussa la pasta napoletana, partendo dalle sue origini nel Mediterraneo fino a giungere appunto alla città partenopea. Del resto le prime descrizioni di maccheroni compaiono nel XII secolo in libri di viaggio e ricettari arabi in cui i vermicelli sono indicati con il termine arabo 'atriya'.

A Napoli, attraverso gli intensi traffici commerciali legati al settore marittimo, la presenza della pasta è documentata fin dai suoi albori e già all'inizio del 1500 i maccheroni erano così diffusi da chiedere l'intervento del legislatore. Da queste origini, attraverso storici, chef ed esperti del mondo gastronomico si ripercorrerà questa storia di sapere e sapori, tra le coste del Mediterraneo.

"La pasta è uno degli ingredienti principali della Dieta Mediterranea, tema a cui ci siamo ispirati - spiega Oscar Leonessa, amministratore del Pastificio artigianale napoletano Leonessa - anche per la 23ma edizione del calendario del Pastificio Leonessa appunto anno 2016. Napoli in questo contesto ha un ruolo da protagonista, riconosciuto dalla storia per le commercializzazioni che da sempre avvengono attraverso i nostri porti; geograficamente per la collocazione al centro del Mediterraneo; in termini di sapori per la bontà delle tipicità coltivate e prodotte sul nostro territorio. Nel nostro caso, parliamo di pasta lavorata con metodo artigianale, utilizzando trafile in bronzo ed essiccazione lenta. Pasta fresca, secca, in fibre e con spirulina fresca".

Con il Mediterranean Cooking Congress di ottobre si andrà a rafforzare il viaggio, accompagnando il prodotto pasta napoletana con il sapere di grandi chef che saranno in questo caso 'Ambasciatori del gusto mediterraneo', preparando, raccontando e facendo assaggiare primi piatti dove i sapori del Mediterraneo con sapienza napoletana viaggeranno 'coast to coast'.

Il contest vedrà gli chef in campo già da domani, 10 giugno, fino al 10 agosto. Gli chef italiani e stranieri, infatti, potranno inviare le loro proposte all'email info@gustomediterraneo.it con presentazione degli ingredienti, descrizione della preparazione delle ricette, foto del piatto e breve storia dello chef con una sua foto. Gli chef potranno scegliere il formato di pasta on line sul sito www.pastaleonessa.it e se avranno bisogno per le proprie ricette potranno richiedere pomodori, verdure, ortaggi, presidi slow food italiani e tipicità Dop e Igp scegliendo tra le specialità del paniere di L'Orto di Lucullo dell'esperto gastronomo Giuseppe Acciaio, fondatore della Gma Import Export.

Le ricette inviate saranno valutate tecnicamente da una giuria di professionisti del mondo del gusto, italiani e stranieri, e solo 3 ricette saranno selezionate per essere raccontate e preparate durante il Mediterranean Cooking Congress.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog