Cerca

made-in-italy

Il 20 e 21 agosto a Viareggio il Peperoncino Day

Firenze, 5 ago. (Labitalia) - Torna per il quinto anno consecutivo, il 20 e 21 agosto, nella cornice di Villa Borbone a Viareggio, il Peperoncino Day, la manifestazione dedicata alla coltura e alla cultura del frutto piccante. L'appuntamento, organizzato dall'Azienda Carmazzi di Torre del Lago Puccini (Lucca), in collaborazione con il Comune di Viareggio, e patrocinata da Regione Toscana, Provincia di Lucca, Ente Parco Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, Camera di commercio di Lucca e sostenuta da Bvlg, Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, è stata presentata, a Palazzo Strozzi Sacrati, a Firenze. Insieme all'assessore all'Agricoltura, Marco Remaschi, sono intervenuti il consigliere della Provincia di Lucca, Nicola Boggi, e il titolare dell'Azienda organizzatrice, Marco Carmazzi.

"Un'iniziativa - ha detto l'assessore Remaschi - che si è consolidata in questi anni, anche grazie a un'ottima partecipazione, rientra nel percorso regionale di promozione delle produzioni agroalimentari toscane. Coltura, cultura, colori, sapori e saperi sono gli elementi che la caratterizzano. La produzione del peperoncino è di nicchia e riguarda un alimento che proviene da altri continenti come l'Asia, l'Africa, l'America, ma ha trovato nella zona di Viareggio un clima adatto alla sua coltivazione".

"Da qui nasce un percorso di trasformazione - ha concluso Remaschi -che consente di ottenere tantissimi prodotti che stanno avendo molto successo, e in grado di creare occupazione. La manifestazione nasce per diffondere la cultura legata al peperoncino, per informare i consumatori e dare la possibilità di far nasce re un'economia, all'insegna della prerogativa dell'agricoltura toscana di saper stare al passo con i tempi e di saper affrontare le sfide proposte dai mercati".

L'evento, nato da un’idea di Adolfo Giannecchini, che nelle ultime due edizioni ha fatto registrare più di 23.000 ingressi, è a ingresso gratuito e prevede i seminari 'Giro del mondo con i peperoncini' (tenuti da Massimo Biagi dell'Accademia italiana del peperoncino, il più celebre esperto del settore a livello europeo), convegni sul tema dell'utilizzo del peperoncino in campo sanitario (sabato 20 agosto si parlerà del 'Peperoncino tra salute e benessere' e domenica si affronterà invece il tema 'Cibo, peperoncino bellezza').

Il Giardino Sonoro di Villa Borbone sarà trasformato in un museo a cielo aperto e ospiterà la collezione di peperoncini più grande d'Europa, con centinaia di varietà provenienti da tutto il mondo, alcune delle quali rarissime e dal valore inestimabile come l’introvabile 'Pimento del Sahara'. Non mancheranno anche momenti culinari e di intrattenimento aperti a tutti, tra cui la degustazione dei prodotti Mr Pic e di specialità piccanti in partnership con le più prestigiose realtà del territorio, esibizioni di danza, body painting e musica live, le visite guidate teatralizzate di Villa Borbone a cura dell’Associazione Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia e l’esposizione della linea di arredo Giardinorto con soluzioni di green design ricavate da materiale di recupero.

Per i più audaci ci sarà la Gara di mangiatori di peperoncino, per i più piccoli lo spettacolo dei burattini, la presentazione della Collana di Fiabe Mr Pic a cura di Industria e Letteratura per promuovere attraverso la narrazione la cultura del mangiar bene, l’AgriLudoteca e la Fattoria Didattica con tante divertenti attività educative a misura di bimbo. Nei pressi dell’Area Ristoro, dove si potrà cenare con menù sia piccante che non, si terrà la presentazione della prima smart 'piccante' d’Italia.

"Siamo orgogliosi di presentare per il quinto anno consecutivo - ha commentato Marco Carmazzi, titolare dell’azienda organizzatrice - questa grande festa all’insegna del gusto e della buona cucina. Ogni anno che passa la manifestazione cresce sempre più, a testimonianza del fatto che a Viareggio e in Toscana c’è la voglia di prendere parte a iniziative di questo genere, in grado di unire la cultura culinaria, e non solo, a uno spirito più goliardico, per passare due serate diverse e divertenti alla scoperta di sapori, colori e tradizioni sia nostrane che estere". "Il peperoncino è un emblema in questo senso: abbraccia e unisce culture lontane e molto diverse, poiché proviene da terre distanti come l’Africa, l’America Latina e l’Asia, ma ha trovato in Italia, e in particolare in Toscana, una zona climatica adatta e una cultura culinaria aperta a nuovi abbinamenti di sapore", ha aggiunto.

"La Provincia di Lucca è stata ben felice di concedere il patrocinio alla manifestazione in programma a Viareggio - ha dichiarato il consigliere Nicola Boggi - e che vede una ricca partnership tra soggetto privato ed enti pubblici. La due-giorni del 20 e 21 agosto - ha proseguito - non solo rappresenta un appuntamento originale e particolare nell'ambito delle numerose manifestazioni che si svolgono in Toscana a livello enogastronomico e culinario, oltre che agricolo, ma dà l'opportunità al pubblico, ai turisti presenti in Versilia, nonché agli amanti della cucina, di scoprire meglio un prodotto conosciuto da millenni, sempre più diffuso sulle nostre tavole che, a detta degli esperti, è dotato di molte proprietà terapeutiche, dimagranti e nutritive, oltre che facilissimo da coltivare".

"E' con grande piacere - ha sottolineato il presidente Bvlg, Enzo Maria Bruno Stamati - che la Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana affianca l’organizzazione della quinta edizione del Peperoncino Day: la manifestazione dedicata alla cultura e coltura del peperoncino ci permette di essere vicini al territorio, da una parte con le aziende locali che sono orgogliosamente leader del settore, e dall’altra alla comunità, con le famiglie che, attraverso questa manifestazione, possono conoscere o approfondire le informazioni sulle proprietà benefiche di questa pianta eccezionale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog