Cerca

made-in-italy

Parte da Marsala il vetro siciliano a Km 0 per prodotti di qualità

Parte da Marsala il vetro siciliano a Km 0 per prodotti di qualità

Marsala (Tp), 9 ago. (Labitalia) - Parte da Marsala, sede della siciliana Sarco srl, azienda del settore dei servizi ambientali e dei rifiuti, la bottiglia di vetro Centopercento Sicilia e più in generale, la 'filiera siciliana' del vetro, dal rifiuto al nuovo imballaggio, grazie al primo vetro riciclato a Km 0, certificato Ecoglass. La nascita ufficiale della filiera è stata sancita dall'accordo tra O-I (Owens–Illinois), leader mondiale nella produzione di packaging in vetro, e la Sarco, che ha ora l'incarico della raccolta di tutto il vetro siciliano da destinarsi all’impianto di produzione O-I di Marsala.

Sarco srl, impegnata nel recupero del vetro da raccolta differenziata, ha infatti dotato i propri impianti di una particolare procedura che permette di fornire una materia prima seconda che non è solo di alta qualità, ma è anche certificata Ecoglass Sicilia.

Sarco ha separato in due flussi paralleli la lavorazione del vetro pronto al forno, così da poter dividere il vetro raccolto in Sicilia da quello proveniente da fuori regione e ottenere la certificazione che rende ufficialmente a Km 0 il rottame vetro fornito a O-I per la realizzazione di tutte le bottiglie prodotte nello stabilimento di Marsala, tra cui la bottiglia Centopercento Sicilia.

Centopercento Sicilia è un’idea nata qualche anno fa dalla mente creativa dei designer di O-I, dagli studi sulle tendenze dei consumatori nel mondo e dalla richiesta di soddisfare le esigenze dei produttori di vino sempre più orientate alla personalizzazione del prodotto anche grazie al packaging.

La bottiglia è prodotta in Sicilia per la Sicilia; lanciata nel 2013, ha contribuito alla valorizzazione dei prodotti vinicoli siciliani, aiutando i produttori locali ad accrescere il valore comunicativo ed emozionale del loro prodotto, soprattutto all’estero.

"Certificare il vetro siciliano a Km 0 - ha dichiarato Antonio Spanò, amministratore delegato di Sarco srl - è un importante passo per sviluppare e portare avanti il concetto di filiera locale e territoriale che, grazie a un partner solido e affidabile come O-I, stiamo portando avanti. Il vetro è uno dei pochi materiali di imballaggio prodotti in un 'Circuito chiuso' e può essere riciclato all’infinito. Siamo fieri dell’accordo concluso con O-I che renderà possibile la filiera siciliana del vetro una realtà finalmente tangibile".

"La bottiglia Centopercento Sicilia -ha dichiarato Giovanni Saudati, direttore Vendite O-I Italy- è un esempio di come innovazione e sostenibilità, valori che da sempre contraddistinguono O-I, si incontrano per dare vita a un packaging unico. Insieme a Sarco ci siamo impegnati per la promozione della filiera siciliana, per la valorizzazione del territorio d’origine dei prodotti, non solo attraverso il luogo di lavorazione, ma anche attraverso i materiali utilizzati. Oggi la nostra bottiglia, grazie alla certificazione da Ecoglass ottenuta Sarco, è completamente Made in Sicily, dalla materia prima utilizzata alla lavorazione all’interno dello stabilimento di Marsala, fino al vino che contiene; rappresenta quindi un concreto esempio di prodotto della filiera siciliana relativo al vetro".

Oggi la bottiglia Centopercento Sicilia viene prodotta, tra gli altri, per i vini di Rio Favara, azienda a conduzione familiare della Val di Noto. L’azienda ha recentemente ottenuto un importante riconoscimento dalla Guida Vini di Sicilia 2016, ottenendo il Super Premio Miglior Azienda Emergente.

Owens-Illinois, Inc. (NYSE: OI) è il maggiore produttore al mondo di contenitori in vetro e partner preferito di molti dei principali produttori di marchi di alimenti e bevande a livello globale. Con un fatturato di 6,8 miliardi di dollari nel 2014, la società impiega circa 21.100 dipendenti che operano in 75 stabilimenti situati in 21 paesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog