Cerca

made-in-italy

Weekend a Modena fra acetaie, caseifici e cantine

Modena, 28 set. (ALabitalia) - Sabato 1 e domenica 2 ottobre, a Modena e dintorni, va in scena tutto il buono e il bello del territorio con Gusti.a.mo16 - Acetaie, caseifici, prosciuttifici e cantine di Lambrusco aperti per promuovere e valorizzare nelle loro terre di origine cinque eccellenze italiane conosciute e apprezzate in tutto il mondo: Aceto Balsamico di Modena Igp, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop, Parmigiano Reggiano Dop, Prosciutto di Modena Dop e i Lambruschi modenesi Doc.

Visite guidate e degustazioni nelle acetaie - sia della Igp che della Dop - e nei caseifici non solo modenesi ma anche in quelli aderenti al Consorzio in tutte le provincie di produzione, nelle cantine di Lambrusco e nei prosciuttifici in tutte e due le giornate, saranno il fulcro del week end che riserverà ai turisti molte altre sorprese su ogni fronte: dagli itinerari e pacchetti studiati su misura in collaborazione con Modenatur, tra le bellezze storico-artistiche del centro e dei dintorni della città, alle degustazioni narrative sensoriali di tutti i prodotti tipici del territorio al Mercato Albinelli, a cura di Piacere Modena in collaborazione con la Compagnia Koinè, dove si terrà altresì un momento di intrattenimento musicale con Max Marmiroli e i Follon Brown, una seduta di pittura con l'artista Franco Ori e la presentazione degli esclusivi panini dello chef Daniele Reponi.

L'appuntamento con il gusto si espande anche nei ristoranti aderenti a Modena a Tavola, con menu dedicati ai prodotti Dop e Igp modenesi e nelle strutture ricettive che si presentano con pacchetti ad hoc a partire da 59 euro a persona per l'offerta base con pernottamento e visita della città, fino agli 89 euro a testa per l'offerta che include altresì un ingresso al Museo Enzo Ferrari e un pranzo/cena con menù tradizionale modenese.

Patrocinato da Comune di Modena, Provincia, Regione Emilia Romagna e Camera di commercio di Modena, il fine settimana all'insegna del gusto sarà anche una importante occasione di confronto, in particolare il talk show di sabato mattina dal titolo 'Cibo, cultura, territorio: la grande differenza italiana'.

"Una delle principali attrattive di Modena e della sua provincia - commenta il presidente di Piacere Modena, Pierluigi Sciolette - è senza dubbio la filiera agroalimentare e del cibo: prodotti e sapori che rendono questo territorio una vera e propria capitale italiana del gusto. Basta pensare che Modena è la città con il primato assoluto a livello europeo di prodotti Dop e Igp: sono 23 in tutto, 10 Dop e 13 Igp che insieme valgono oltre 1 miliardo e mezzo di euro e migliaia di posti di lavoro. Con l’evento Gusti.A.MO16 'Piacere Modena', il marchio d’area voluto dai Consorzi di tutela e promozione dei prodotti Dop e Igp modenesi, si è perseguito e si è raggiunto un obiettivo di primaria importanza, ovvero unirsi per valorizzare l’eccellenza del territorio in tema di cibo e di attività agroalimentare".

"'Piacere Modena' si rivolge così al gourmet e al turista enogastronomico creando una manifestazione che racchiuda tutte le migliori espressioni della tradizione agroalimentare, rappresentate in questa occasione da cinque grandi consorzi di Modena. Un evento che coinvolgerà tutta la città, con ricadute positive a livello economico per tutti: grazie a una collaborazione con Modenatur infatti, sono stati predisposti itinerari e pacchetti turistici su misura che comprendano non solo le visite ai luoghi del gusto ma altresì alla componente artistico culturale della città", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog