Cerca

lazio/roma

Premio Cerevisia a birre italiane di qualità

Premio Cerevisia a birre italiane di qualità

Roma, 29 set. (Labitalia) - E’ Birra Reale Extra - Birrificio Birra del Borgo (Lazio) la prima classificata della IV edizione del Premio Cerevisia. Ha ricevuto, infatti, il ‘Premio Eccellenza’ nell’ambito di questo concorso riservato alle birre italiane di qualità istituito dal BaNab (Banco nazionale di assaggio delle birre), l’associazione nata, il 30 aprile del 2013, dalla volontà della Camera di commercio di Perugia, della Regione Umbria, del Cerb (Centro di eccellenza per la ricerca sulla birra dell’Università degli studi di Perugia), del Comune di Deruta e di Assobirra (Associazione degli industriali della birra e del malto). La cerimonia ufficiale di consegna dei premi si è svolta ieri sera, presso il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, a Roma.

“Scopo del BaNab - spiega una nota - è quello di valorizzare e promuovere la produzione, il commercio e il consumo delle eccellenze brassicole nazionali. Il Premio Cerevisia si contraddistingue dalle altre iniziative di settore in primis per la sua valenza scientifica, che ne garantisce il percorso valutativo di selezione - esame chimico fisico condotto presso il Cerb e competente giuria di degustazione operante con il metodo del panel test - nonché per la sua matrice di carattere istituzionale, come certificato dal patrocinio del Mipaaf di cui gode l’edizione 2016”.

A testimonianza di ciò il crescente numero di birrifici che aderiscono al concorso, cifra che quest’anno ha raggiunto quota 41, per un totale di 102 etichette in degustazione, rappresentative di tutte le regioni italiane, dal Trentino Alto Adige alla Sicilia, con un incremento del 30% rispetto alla precedente edizione.

Oltre al ‘Premio eccellenza’ per la prima classificata in assoluto, le birre (e i relativi riconoscimenti) sono state suddivise per tipo di fermentazione (alta o bassa) e per aree geografiche (Nord, Centro, Sud e Isole). Novità dell’edizione 2016 le targhe assegnate anche ai Beer firm, ovvero a quei birrifici non dotati di impianti produttivi di proprietà. Menzioni speciali, con annessa borsa di studio per frequentare uno dei corsi di formazione erogati dal Cerb, sono state conferite ai due migliori nuovi birrifici, entrati cioè in produzione a partire dal 1° gennaio 2014.

“La premiazione avvenuta con cerimonia ufficiale in sede istituzionale, ha rappresentato il giusto coronamento - ha dichiarato Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia e del BaNab - di un iter concorsuale quanto mai serio e professionale. Il mondo della birra di qualità in Italia è negli ultimi anni letteralmente esploso e l’istituzione dell’associazione BaNab e del Premio Cerevisia mirano a riconoscere e valorizzare questa splendida realtà, promuovendola al pari delle altre eccellenze del ricco paniere agroalimentare del territorio italiano.”

A illustrare una panoramica del variegato comparto birrario nazionale sono stati: Andrea Bagnolini, direttore di Assobirra, Stefano Virgili, vicesindaco del Comune di Deruta, Mauro Bacinelli, della Regione Umbria, e Paolo Fantozzi, vicepresidente BaNab. È stata infine presentata in anteprima la V edizione del Premio Cerevisia, che si svolgerà tra i mesi di aprile (iscrizione) e giugno (proclamazione vincitori) 2017. Diverse le novità, a partire dalle categorie dei premi, che saranno integrate da riconoscimenti in base agli stili di birra (cinque categorie in corso di definizione da parte del comitato BaNab); il panel di degustazione sarà inoltre maggiormente rappresentativo delle regioni italiane e il concorso si arricchirà di innovativi servizi per le imprese, collegati in primis al mondo della digitalizzazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog