Cerca

made-in-italy

Tra cammini e arte si snoda 'La via della Misericordia nel Lazio'

Tra cammini e arte si snoda 'La via della Misericordia nel Lazio'

Roma, 13 ott. (Labitalia) - Si terrà martedì 18 ottobre a Roma (ore 10.30 presso Associazione Civita – Sala Gianfranco Imperatori, in Piazza Venezia, 11) l'inaugurazione della Mostra itinerante 'La via della misericordia nel Lazio - Immagini e riflessioni nell’anno del Giubileo e dei Cammini'.

La mostra, promossa da Earth Day Italia, Associazione Europea delle Vie Francigene, Festival Europeo della Via Francigena – Anno dei Cammini, con il patrocinio della Regione Lazio e in collaborazione con Civita, è curata da Sandro Polci, ideatore e Direttore del Festival Europeo della Francigena e vuol promuovere il Giubileo della Misericordia e il sistema dei Cammini del Lazio, rafforzando la rete di relazioni, solidarietà e condivisione che i cammini creano.

All'incontro di martedì, coordinato da Sandro Polci, interverranno: Massimo Tedeschi, presidente Associazione Europea delle Vie Francigene, Quirino Briganti, Regione Lazio, Coordinatore regionale degli Eventi storico-turistico, culturali del Giubileo, Carlo Felice Casula, Storico e Ordinario di Storia Contemporanea Università Roma 3 e Direttore scientifico Archivio Fondazione Internazionale “Don Luigi Di Liegro”, Gioacchino Giammaria, presidente dell’Istituto di Storia e di Arte del Lazio Meridionale, Pietro Messa, preside della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani Pontificia Università Antonianum. Conclude Rita Visini, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio.

La mostra itinerante, già prenotata da più enti locali e disponibile gratuitamente, vuol essere "un segno di memoria e promozione che testimonia il grande valore giubilare -spiega una nota dei promotori- e lo sostanzia con un invito alla scoperta e alla fruizione di alcuni suoi cammini, per antonomasia esemplari dei tanti, religiosi e non, esistenti".

Roma, il Lazio, i tracciati nella narrazione della città eterna incontrano, inoltre, una vivida espressione d’arte: l’opera di qualificati artisti contemporanei che si sono espressi con grande sensibilità sulla natura umana, la preghiera, i cammini e l’affascinante visione delle basiliche giubilari.

In questo evento, sarà inoltre possibile trovare le risposte essenziali per intraprendere le Vie: quali beni ammirare, ed imparare ad amare, dove dormire e mangiare nel Lazio. Potranno essere i 200 chilometri della Via Francigena nel nord, tra Proceno e la tomba dell’Apostolo Pietro, lungo la direttrice dell’antica Via Cassia; ma anche i luoghi del Santo Francesco attraverso eremi, borghi e foreste, dalla Valle reatina a La Verna fino a Roma; o anche il Cammino di Benedetto, da Norcia fino a Montecassino, dove i Benedettini crebbero forti; potrà infine essere la Via Francigena nel Sud, secondo la direttrice Appia o Prenestina. Ma potranno anche essere tanti altri i passi e i cammini laziali, noti e meno noti, da scoprire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog