Cerca

made-in-italy

Artour-o porta il design made in Italy a Barcellona

Artour-o porta il design made in Italy a Barcellona

Roma, 17 ott. (Labitalia) - Si apre oggi la Settimana della lingua italiana nel mondo, che quest’anno è dedicata alla creatività nella moda e nel design. E per celebrarla il design made in Italy vola a Barcellona, dove sarà protagonista con gli eventi organizzati da Listone Giordano, eccellenza italiana nel settore delle pavimentazioni in legno, la Fondazione Guglielmo Giordano ed Ellequadro. Eventi che hanno la propria cornice in Artour-o Il Must, una piattaforma d’arte itinerante ideata da Tiziana Leopizzi e che mette in contatto gli artisti contemporanei con i giovani, le aziende e la società civile vantando, tra gli altri, il patrocinio del Consolato italiano a Barcellona e dell’Istituto di cultura italiano.

La manifestazione avrà il suo culmine nell’evento di domani, 18 ottobre, presso il nuovissimo showroom Interni di Listone Giordano. La location sarà decorata con numerose opere d’arte realizzate da artisti di ogni angolo del pianeta, con il legno assoluto padrone di casa. La serata vedrà anche la performance della fashion designer Eleonora Lastrucci. Artour-o A Tavola, poi, proporrà l'aperitivo ispirato al leggendario Menù di Michelangelo.

Ad Andrea Margaritelli, vicepresidente della Fondazione Giordano, sarà conferito l’Artour-o d’Argento per il suo costante impegno in favore dell’arte e della cultura.

“Artour-o è da sempre la nostra passione - rivela Andrea Margaritelli - e non poteva esserci spazio migliore che il bellissimo showroom Interni. Con Aleix Oromi collaboriamo da moltissimi anni e festeggiare questo riconoscimento qui è un po’ come essere a casa. Ringrazio anche Tiziana Leopizzi che con il suo entusiasmo riesce sempre a coinvolgerci in progetti meravigliosi".

"Per noi sostenere l’arte, la cultura italiana nel mondo non è solo un dovere - avverte - ma è anche un privilegio. Ciascuno di noi dovrebbe sentirsi coinvolto nella salvaguardia del nostro immenso patrimonio e occasioni come questa creano un sistema di interscambio virtuoso".

"E poi Barcellona, che dire, è davvero perfetta. Una città meravigliosa, effervescente e dove il design che tanto amiamo si mescola perfettamente con quella voglia di modernità che è la nostra linfa vitale. Abbiamo davvero un rapporto speciale con la Spagna: numerosi progetti, collaborazioni con icone come Patricia Urquiola e la sensazione che le nostre strade vadano sempre nella stessa direzione”, conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog