Cerca

made-in-italy

Aidepi, Germania primo mercato per pasta made in Italy

Aidepi, Germania primo mercato per pasta made in Italy

Roma, 19 ott. (Labitalia) - Nel 2015 l’Italia ha esportato 1,8 milioni di tonnellate di pasta, il 56% della produzione. La Germania si conferma il mercato principale per gradimento di pasta tricolore, con oltre 360mila tonnellate e un’incidenza di quasi il 20% del totale, un trend in crescita anche nel primo semestre 2016 (+2,3%). Sono i dati diffusi dall’Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane) in vista della Giornata mondiale della pasta che si celebra il 25 ottobre.

Seguono Regno Unito (257mila tonnellate), e Francia (239mila tonnellate). Sono gli Usa il primo mercato di sbocco extraeuropeo (149 mila tonnellate con un’incidenza di 8,2% sul totale), seguiti dal Giappone (66 mila tonnellate e un peso del 3,6% sul totale).

Nei primi sette mesi del 2016, i mercati più dinamici per la pasta italiana sono stati: in Asia la Corea del Sud (+20,6%) e la Cina (+16,4%), mentre si è registrato un vero e proprio boom negli Emirati Arabi Uniti (+67%). Nelle Americhe l’exploit della Colombia (+22%) e le conferme di Usa (+7,3%) e Canada (+6,7%). Intanto, in Europa la pasta italiana subisce (ma non troppo) l’effetto Brexit, registrando un -2,7% a volume in Uk.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog