Cerca

made-in-italy

Quilter, l'artista che con le stoffe dipinge il patchwork

Quilter, l'artista che con le stoffe dipinge il patchwork

Treviso, 10 nov. (Labitalia) - Un'arte povera per eccellenza, ma ricca di creatività nelle sue infinite possibilità di composizione. E' il patchwork, l'arte di comporre telerie e coperte abbinando pezzi diversi di stoffa, nata come pratica necessaria nell’Ottocento, soprattutto nelle comunità di pionieri americani là dove serviva recuperare e assemblare vecchi panni per creare nuovi manufatti, e giunta in Italia negli anni Novanta per trasformarsi in un hobby chic e costoso.

'Patchwork. L’arte emancipata' è il titolo di una mostra dedicata a questo sapere manuale, in programma a Treviso, nella sede museale di Ca’ Da Noal, da sabato 12 novembre a domenica 4 dicembre. Si tratta della XXI edizione dell’annuale esposizione di quilt promossa e realizzata dall’associazione Patchwork Idea, organizzazione trevigiana di riferimento a livello nazionale e internazionale (nel 2015 è stata la sola realtà italiana ad essere invitata a partecipare al Carrefour Européen du Patchwork in Francia, manifestazione principale del settore).

Il patchwork ai 'massimi livelli' è oggi è riconosciuto arte per la ricerca che sottende alla realizzazione dei quilt (ricerca stilistica, tessile, cromatica, nell’utilizzo dei materiali), per la cura nell’esecuzione, per la creatività che esprime. Ed è un'arte emancipata perché il patchwork ha compiuto un percorso lungo molti decenni per giungere al livello conquistato oggi, un cammino che ha coinciso in qualche modo con quello compiuto dalle donne (la maggior parte dei quilter è donna) nell’affermazione nelle professioni e nella società.

Dall’altro lato, le quilter hanno iniziato ad essere riconosciute come vere e proprie artiste, invitate ad esporre nei maggiori saloni d’Europa e del mondo, emancipandosi dall’immagine stereotipata delle signore che riempiono il tempo realizzando mediocri copriletto e copridivano.

Saranno circa 60 le opere realizzate dalle socie di Patchwork Idea in mostra a Treviso e riassumono, ognuna in modo personale, il percorso di emancipazione che il patchwork nazionale ha compiuto nell’arco di un ventennio. Come è ormai tradizione, la mostra sarà affiancata da un percorso culturale volto ad approfondire e ampliare la tematica di questa edizione: in particolare, sabato 3 dicembre sarà ospite Patrizia Girlanda, presidente di Quilt Italia - Associazione nazionale italiana di Patchwork, Quilting e lavori d’Ago, per tracciare, anche storicamente, l’ascesa del patchwork in Italia, dagli anni Novanta ad oggi.

L’esposizione, inoltre, sarà arricchita dai lavori vincitori del contest di Quilt Italia realizzato in occasione di Bergamo Creattiva che compongono la piccola mostra 'I mille volti dell’umanità... un grande colorato arazzo', da una selezione di quilt provenienti dalla Polonia e da una selezione di opere di artiste ceche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog