Cerca

made-in-italy

Appuntamento con i suoni e i colori del mondo ad 'Artigiano in Fiera

Appuntamento con i suoni e i colori del mondo ad 'Artigiano in Fiera

Milano, 22 nov. (Labitalia) - È già partito il conto alla rovescia per la ventunesima edizione di L’Artigiano in Fiera, la più grande fiera internazionale, ad ingresso gratuito, dedicata all’artigianato mondiale, che si svolgerà dal 3 all’11 dicembre nel polo fieristico di Rho-Pero. In nove giorni, dalle 10 alle 22.30, in un clima di festa, migliaia di espositori provenienti da oltre cento Paesi, esporranno opere fatte interamente a mano: prodotti unici, autentici e originali, che stupiscono per innovazione e bellezza.

I visitatori, in nove giorni di rassegna, potranno ammirare la maestria degli artigiani in performance live e assistere agli spettacoli di danze e canti tradizionali, che animeranno la manifestazione ogni giorno. Oltre al fitto calendario di scuole di cucina e di corsi di creatività, Artigiano in Fiera si confermerà come un’esperienza unica, ricca di emozioni e suggestioni grazie all’immancabile programma di eventi e spettacoli che andranno in scena nei nove padiglioni (già consultabili sul sito www.artigianoinfiera.it).

Sarà una vera e propria festa delle tradizioni e delle culture del mondo con canti, esibizioni musicali e danze tipiche: un’opportunità irripetibile per entrare in contatto con il folklore e la storia delle popolazioni del mondo.

Un viaggio che, partendo dall’Italia con i balli e i canti delle tradizioni popolari napoletane, siciliane, salentine (con i tamburellisti di Torrepaduli), sarde, calabresi, romagnole e piemontesi, attraverserà l’Europa con le esibizioni di sirtaki (Grecia), il fado portoghese, il can can francese e il concerto di musica scozzese tenuto dal gruppo Saor Patrol, che con le cornamuse gira il mondo per sostenere il recupero del villaggio medievale di Duncarron.

Lo spettacolo, che darà vita a una grande festa dei popoli, prevede anche le esibizioni di didgeridoo, antico strumento a fiato degli australiani aborigeni, dei bonghi africani e dei mariachi messicani, solo per citarne alcuni. Costumi colorati e ricchi di fascino faranno da scenografia alle esibizioni di tango argentino, danza del ventre e ai balli tradizionali di Sri Lanka, Cina, Nepal e India. Divertimento e allegria anche per i più piccoli con la scuola di flamenco pensata per i bambini e il teatro dei burattini che alzerà il sipario, due volte al giorno, nell’area dell’Abruzzo.

Non rimarranno delusi gli appassionati di moda, design, creatività e arredamento che potranno curiosare fra le tre aree tematiche ad hoc. Qui i professionisti di settore e i giovani talenti, racconteranno il proprio lavoro attraverso sfilate, atelier creativi e dimostrazioni. Tutti i giorni nell’area “Moda&Design”, per esempio, andrà in scena un défilé con le creazioni dei marchi di street fashion presenti in fiera.

Inoltre, gli studenti del corso di moda dell’Istituto di Istruzione Superiore di Inveruno disegneranno bozzetti personalizzati su richiesta dei visitatori. In più, sarà possibile assistere a dimostrazioni di moulage, l’arte di “scolpire” il tessuto sul manichino cucendo abiti che sembrano vere e proprie sculture.

Le sfilate saranno uno dei punti di forza, nel padiglione n. 1, con l’area curata da Matteo D’Arienzo, che metterà in scena un dj set e un set fotografico.

Quest’anno, infine, nell’area di “Abitare la Casa” - lo spazio dedicato all’arredamento artigianale di qualità - debutterà la mostra “Infinito Pinocchio”, che propone le opere originali con cui fu originariamente pubblicato il romanzo di Carlo Collodi, grazie ad una scenografia realizzata da Mobilitaly, consorzio di 40 aziende brianzole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog