Cerca

L'inchiesta

Compagnia delle opere, appalti e tangenti: indagati presidente ed ex a Bergamo

Guai per Rossano Breno e Luigi Brambilla. Secondo i pm di Milano avrebbero fatto accordi con un imprenditore per una discarica di amianto a Cremona e una scuola a Bergamo

Guai in vista per la Compagnia delle Opere. Rossano Breno e Luigi Brambilla, rispettivamente presidente ed ex vicepresidente della CdO di Bergamo, sono indagati per corruzione mentre la Guardia di Finanza di Milano ha attuato perquisizioni presso gli uffici di due società in provincia di Bergamo. L'attività d’indagine, svolta su delega del procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dei sostituti procuratori Paolo Filippini e  Antonio D’Alessio, è legata al rilascio dell’autorizzazione regionale per l’apertura di una discarica di amianto in provincia di Cremona. Gli indagati avrebbero utilizzato gli uffici delle proprie società "per stringere gli accordi criminosi con un imprenditore locale e per formare documentazione idonea a giustificare i pagamenti corruttivi", sostengono i pm. Stando a quanto si apprende in ambienti giudiziari, Breno e Brambilla avrebbero preteso e ottenuto dall'imprenditore Pierluca Locatelli tangenti per appalti legati alla discarica. Non solo. Secondo gli inquirenti Locatelli si sarebbe anche fatto carico dei lavori per una scuola di Bergamo definita "importante".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog