Cerca

All'ombra della Madonnina

Milano sempre più violenta
Due delitti in poche ore

Macabro ritrovamento in un appartamento dell'Isola: donna nuda e incaprettata soffocata con una busta di plastica. Arrestato il proprietario di casa: un tossico che aveva appena tentato una rapina
Il corpo del broker sull'asfalto a via Mosè Bianchi

Il corpo del broker sull'asfalto a via Mosè Bianchi

 

Due omicidi nel giro di poche ore ieri sera a Milano. Alle 19.30 in via Mosè Bianchi, angolo via Alberto Mario, è stato freddato con un solo colpo di pisola alla nuca, Diego Preda, assicuratore di 69 anni. Nel quartiere Isola, invece, in piazzale Lagosta, gli agenti della Mobile, durante un controllo in un appartamento solitamente abitato da un pregiudicato, hanno trovato una donna di colore, morta strangolata. La vittiama era nuda sul pavimento della cucina, con mani e piedi legati. L’appartamento è stato assegnato dall’Aler a Vincenzo Vergata, 56enne con precedenti per spaccio, furto e ricettazione. L’uomo era stato arrestato alcune ore prima per una rapina compiuto ai danni di un supermercato di via Porro Lambertenghi. Una volta fermato gli agenti si sono recati nella sua abitazione dove hanno fatto la macrabra scoperta. La donna non ha ancora un nome. Sembra che l'uomo avesse fatto la rapina per finire di pagare il biglietto aereo che il 27 novembre lo avrebbe portato fuori dall'Italia, biglietto che gli inquirenti hanno trovato nella sua casa. 

 

Milano, via Porro Lambertenghi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kayak65

    22 Novembre 2012 - 16:04

    oh come ti arrabbi se ti toccano sul vivo! sei forse pisappippa o un suo familiare? e se vivi a milano sono solo problemi tuoi.comunque del nano non mi interessa perche'primo le guardie erano le sue e quindi private, e secondo almeno non ci sono stati morti. la persona che ha tirato la statuetta e'risultato avere problemi mentali tant'e' vero che non e' stato condannato come delinquente comune .invece nei casi sopra gli sono omicidi intenzionali e aggravati dal fatto della possibile tortura.augurati di non dover far i conti con gentaglia del genere.comunque i tuoi insulti fanno parte probabilmente della cultura sopraffina che dimostri.bene cosi' ti sei qualificato verso tutti i lettori di questo giornale

    Report

    Rispondi

  • fdrebin

    22 Novembre 2012 - 16:04

    La demenza nel tuo caso è una colpa grave. La politica è la stessa di tutti i sindaci d'Italia. Uno per tutti il sindaco di Roma Alemanno, che è diventato sindaco perchè quelli come te credono alla favoletta del sindaco sceriffo e l'hanno votato credendo sbattesse fuori gli zingari e azzerasse omicidi, stupri e rapine. E i delitti a Roma sono lo stesso numero di sempre.

    Report

    Rispondi

  • scorpione2

    22 Novembre 2012 - 13:01

    spero che lo leggi,sei un testa da cazzo,se sei un testa di cazzo e poco di buono e per di piu' delinqui o fai uno sgarro a qualcuno peggio di te,non ci sono ne' santi ne' madonne che ti possono protegere da loro,un esempio? prendi il nano,circondato da polizia e quardie del corpo,te lo ricordi sul sagrato del duomo cosa e' successo?,quindi non dire stronzate o anche in quella occasione e' colpa di pisappippa come lo chiami te, o forse in quel periodo c'era la moratti.

    Report

    Rispondi

  • kayak65

    22 Novembre 2012 - 12:12

    vedete che la politica di pisapippa funziona!e' la stessa di quella di de magistris a napoli.del resto hanno la stessa provenienza politica.essi considerano la sicurezza pubblica un optional,e ritengono le forze dell'ordine una spesa inutile e ostacolo alla liberta'.valido solo per i cittadini mentre per loro e' di vitale importanza la sicurezza personale.perche' la stampa di sx non parla della milano violenta?forse per non oscurare la politica pro rom e moschee del sindaco antimilanesi?solo ora forse qualche meneghino si rendera' conto che milano non e' piu' sicura e del grosso sbaglio ad avere votato per pisapippa.immaginateli al governo d'italia: dovremmo girare armati come nel far west per sentirci sicuri

    Report

    Rispondi

blog