Cerca

Summit a Milano

Pdl Lombardia, Berlusconi: "Vertice molto costruttivo". Verso l'alleanza con la Lega

Tre ore di incontro tra Cav e stato maggiore del partito. Il coordinatore regionale Mantovani: "Aspettiamo che Maroni ci dica cosa vuole fare"
Pdl Lombardia, Berlusconi: "Vertice molto costruttivo". Verso l'alleanza con la Lega

 

In oltre tre ore di riunione non ha mai pronunciato la parola Monti. Per Silvio Berlusconi la pratica è archiviata, adesso deve concentrarsi sulle alleanze che gli daranno qualche chance. Un vertice "molto costruttivo". Così Silvio Berlusconi ha commentato l'incontro nella sua residenza milanese in via Rovani con i vertici del Pdl. Poche parole, pochissimi indizi sulle strategie del partito in vista delle elezioni politiche e regionali in Lombardia. Ancora più sfuggente il segretario Angelino Alfano, che uscito dall'abitazione del Cavaliere è fuggito in auto senza rilasciare alcuna dichiarazione.

Tre ore di incontro - In realtà qualcosa dal summit è trapelato: Pdl concede alla Lega l'appoggio alle Regionali lombarde in cambio dell'alleanza per le politiche. Una richiesta, secondo Berlusconi, neanche tanto onerosa visto che il Pdl vanta di aver staccato la spina a Monti. Adesso però il Cav si aspetta la formalizzazione degli accordi: il Carroccio deve convocare il consiglio federale e sancire l'alleanza. Iniziato intorno alle 18.30, l'incontro ha visto presenti oltre all'ex premier e futuro candidato a Palazzo Chigi e al segretario anche Daniela SantanchéIgnazio La Russa, gli ex ministri Mariastella Gelmini ePaolo Romani e i vertici lombardi, dal coordinatore regionale Mario Mantovani all'ex governatore Roberto Formigoni. Proprio il Celeste a chi gli chiedeva se fosse possibile un ticket Maroni-Gelmini aveva risposto entrando al vertice: "Preferisco il ticket Coppi-Bartali". Ma forse andrà proprio così.

I primi commenti - Ed è stato proprio Formigoni il primo a commentare a caldo: "Ci saranno elementi di novità in Lombardia, anche se parlare di Lombardia significa parlare di strategia nazionale". A spiegare il concetto arriva poco dopo Mantovani. Il clima è teso, anche perché le dimissioni del premier Monti hanno accelerato e non poco i tempi. Si voterà a febbraio e sarà probabilmente election day. Ma l'aver sfiduciato il governo ha riavvicinato il Pdl alla Lega: "In Lombardia bisogna decidere tenendo conto del quadro unitario - ha esordito il coordinatore regionale azzurro -, aspettiamo che la Lega si esprima sul piano nazionale". Tradotto: se la Lega appoggia il Pdl alle politiche, il Pdl appoggerà Bobo Maroni candidato in Lombardia. "E' un'opzione ma non l'unica - conclude Mantovani -. Abbiamo anche noi i nostri candidati". La Gelmini si scalda, ma occhio a La Russa.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinux3

    10 Dicembre 2012 - 15:03

    Sono andato a controllare, tutto vero. Sarebbe interessante sapere se il sondaggio è stato fatto PRIMA o DOPO l'annuncio della candidatura di B....Perchè se questi fossero gli "effetti" Silvio può anche spararsi...

    Report

    Rispondi

  • gggjjj

    10 Dicembre 2012 - 15:03

    Dopo averci salvato nel 1994, Silvio sta per consegnare l'Italia a rossi & soci grazie a - 8 anni di malgoverno (poco conta che mortadella e baffino abbiano fatto peggio) - inutili incarichi, nomine, lottizzazioni, provvedimenti ad personam, favori agli amici: degno di rossi & soci (superati in sfacciataggine e satrapica considerazione della Cosa Pubblica quando nei consigli regionali e nel governo ha inserito alcune sue servizievoli e serviziettevoli conoscenti) - politici ladri e ingordi degni di rossi & soci (non c'è mica solo "er batman") - politica estera degna di rossi & soci (rinuncia a sovranità varie, "...ce lo chiede l'Europa...", impegno per l'ingresso nella UE di Croazia e Turchia a nostro discapito, servilismo verso la Slovenia, buonismo con gli immigrati che fra due generazioni spazzeranno via gli Italiani) - SOPRATTUTTO disprezzo della volontà degli Italiani (in merito all'abolizione dei vergognosi privilegi, stipendi, vitalizi della casta) degno di rossi & soci Con

    Report

    Rispondi

  • sirjoe

    10 Dicembre 2012 - 14:02

    la vecchia mummia ali babà e tornata. ora riunirà i suoi vecchi ladroni e insieme rapineranno il popolo italiano Auguri!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Jimmyz

    10 Dicembre 2012 - 14:02

    Borghezio le sue sparate le ha sempre fatte.....ma attaccarsi a lui per dire che la Lega non ha progetti mi sembra un filo sinistroide.... Salvini non parla di ufo...ma di numeri di soldi,quelli che servono per campare...eppure viene deriso da uno come Crocetta.... Capisco che all'intero paese stia molto a cuore la LOMBARDIA anzi aggiungerei il suo portafoglio..... A Roma tremano all'idea che in lombardia ci sia gente come Zaia che chiude i rubinetti dei soldi e che parli di federalismo e indipendenza...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog