Cerca

Verdetto già scritto

Lombardia, primarie Pd ad Ambrosoli: "Aperto a chi era contro Formigoni e Lega"

Il "candidato ufficiale" dei dem stravince: 57%, briciole per Di Stefano e Kustermann. Quasi 150mila i votanti

Lombardia, primarie Pd ad Ambrosoli: "Aperto a chi era contro Formigoni e Lega"

Sarà Umberto Ambrosoli il candidato del centrosinistra alle elezioni regionali in Lombardia del prossimo febbraio. Il nome "ufficiale" del Pd per la corsa al Pirellone ha straciato sugli sfidanti Andrea Di Stefano e Alessandra Kustermann: con un'affluenza di quasi 150mila votanti nei 1.033 seggi Ambrosoli si è aggiudicato quasi il 58% delle preferenze mentre Di Stefano è fermato al 23% e la Kustermann al 19. Sarà dunque il figlio dell'eroe borghese Giorgio Ambrosoli (l'avvocato liquidatore della Banca Privata Italiana ucciso nel 1979 da un sicario ingaggiato dal banchiere Michele Sindona) a contendere la poltrona di governatore al Pirellone (che è stata dal 1995 di Roberto Formigoni) agli altri candidati certi: Roberto Maroni (Lega Nord), Gabriele Albertini (Lista Lombardia Civica) e Silvana Carcano (Movimento 5 Stelle), in attesa di sapere con chi scenderà in campo e con chi si alleerà il Pdl.

Le prime reazioni -  "I primi numeri confermano le sensazioni positive", aveva commentato a caldo Ambrosoli, che poi ha anticipato la linea della sua eventuale squadra di governo: "Il perimetro è quello delle forze che hanno fatto opposizione a Formigoni e Lega, ci confronteremo sui programmi, non abbiamo preclusioni". Quanto alla priorità da   perseguire, il candidato del centrosinistra non ha dubbio: "Preliminari sono la correttezza e la legalità".

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sardapiemontese

    17 Dicembre 2012 - 13:01

    però ammetterai che le vostre gioiose macchine da guerra sono finite alla rottamazione prima ancora di essere usate. per quanto riguarda il comm.banana (come lo chiami tu) e gli altri figuri, sono assolutamente d'accordo che bisognerà proporre facce nuove, sopratutto pulite, per poter rivincere... non te la prendere amico ma voi sinistri siete minoranza in italia. anche se riuscite a fare molto rumore non è così che si vincono le elezioni...

    Report

    Rispondi

  • arwen

    17 Dicembre 2012 - 00:12

    circa 150.000 votanti su 6 milioni circa di aventi diritto....A me questa pare più un farsa che un voto reale. La casta degli eterni ci fa la cortesia di farci scegliere tra 3 candidati indicati da loro. Ma che generosi questi politici di mestiere, danno l'osso al cane per non farlo abbaiare e perchè non rompa troppo gli zebedei. La democrazia è un altra cosa!

    Report

    Rispondi

  • travis_bickle

    16 Dicembre 2012 - 17:05

    il tuo problema invece è che dai per scontato che l'oste sia il Commendator Banana. Sei ferma a due-tre anni fa. Io che sono lombardo-lombardo, ti assicuro che per uno che ha votato Pisapia e si è pentito, ce ne sono cento che hanno votato il Banano, il Padano e il Prete Falso, e che adesso li prenderebbero a schiaffi se li incontrasserro.

    Report

    Rispondi

  • sardapiemontese

    16 Dicembre 2012 - 13:01

    sai qual'è il tuo problema e, più in generale di voi sinistrati? che fate sempre i conti senza l'oste. ambrosoli ha vinto le primarie...benissimo! ma quanti sono gli elettori di sinistra rispetto a quelli del centrodestra? potrebbe anche succedere che, pur di non far vincere la sinistra in lombardia, gli elettori di destra potrebbero alzare le chiappe e andare a votare! non penserai mica che lasceremo in mano vostra la regione più importante d'italia!! è vero che a milano hanno votato pisapia, ma è altrettanto vero che molti milanesi si sono già pentiti di averlo fatto (anche perchè, ad essere onesti, sappiamo tutti che si è trattato di un voto di protesta).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog