Cerca

L'aeroporto del futuro

Malpensa si mette in mostra
Domenica grande open day
per il nuovo terzo satellite

La Sea apre a tutti le porte della nuova struttura del teminal 1: musica, giochi e parcheggio gratuito per i visitatori

Malpensa si mette in mostra
Domenica grande open day
per il nuovo terzo satellite

 

Mentre tutti parlano e sparlano dicendo che Malpensa è in crisi, Sea (la società che gestisce gli aeroporti milanesi) apre un nuovo capitolo della storia dello scalo intercontinentale: il terzo satellite del terminal 1, che domenica 13 gennaio sarà presentato a tutti i cittadini con un grande open day. Sarà un vero e proprio “party” dedicato a Malpensa, durante il quale le famiglie con i propri bambini  potranno "vivere" l'aeroporto attraverso giochi, sorprese, spettacoli e attività ricreative. L'ingresso è è gratuito e i parcheggi P3 e P4 saranno gratuiti per tutti i visitatori.

In aeroporto saranno presenti quattro aree espositive dedicate ai Paesi del mondo raggiungibili da Malpensa: Nord e Sud America, Eurasia, Medio ed Estremo Oriente. Un viaggio virtuale intorno al mondo per scoprire il fascino e i sapori di località lontane. Tre le proposte interattive dedicate a grandi e bambini: le cartoline dal mondo, il corner dove sarà possibile scattare una foto ricordo della giornata, il tour guidato del nuovo satellite e l'albero dei messaggi sul quale scrivere un pensiero sul tema del viaggio.

Saranno presenti all'evento con esibizioni dal vivo, Loredana Errore la cantante finalista di Amici, Alessandro Casillo vincitore della sezione giovani di Sanremo 2012, Maurizio Lastrico il comico di Zelig, il coro nazionale della musica gospel (Italian Gospel Choir), la Teresa e il Giovanni della compagnia teatrale i Legnanesi.

I più piccoli potranno costruire pupazzi personalizzati e modellini di aerei, disegnare la rotta di un viaggio fantastico su un planisfero gigante o sfidare i propri genitori in una competizione a premi. A tutti i visitatori verrà consegnato un buono da utilizzare presso i punti di ristoro per una consumazione a scelta tra sandwich, hamburger, panini crepes e paste con nutella, pop corn, zucchero filato, caldarroste,  macedonie e gelati.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • EugeLux

    12 Gennaio 2013 - 10:10

    All'aeroporto Malpensa In varie zone di passaggio si notano pericolosi pannelli scollati dai soffitti e dalle pareti e tanta sporcizia ecc. . Direzione , gestione e ma­nutenzione risulterebbero inesistenti . I passeggeri, ormai stufi, che escono alla ricerca dei mezzi pubblici rimangono in code stressanti. Nelle ore notturne tutti sono obbligati a cercare un introvabile taxi, che da Malpensa a Milano costa “un occhio della testa”. Questo è il biglietto da visita che dimostrerà l'efficienza dei Milanesi per l' EXPO 2015. Chi proviene da altri aeroporti ove tutto funziona e deve funzionare alla perfezione si sorprende e non può che pensare che gli Italiani sono dei sozzoni ! Tutto sembra fermo in attesa che la manna cada dal cielo. Cosa sta accadendo ? Quanto tempo durerà Malpensa senza manutenzione e senza infrastrutture? Tre anni per i lavori futuri!! dottArch.Eugenio Luxardo

    Report

    Rispondi

  • EugeLux

    12 Gennaio 2013 - 10:10

    All'aeroporto della Malpensa, su una superficie di circa 35.000 mq , dovranno essere realizzati lavori che permetteranno di aprire nuove rotte per l'inter­scambio con i Paesi emergenti e con l'Asia . Vi saranno 41 nuovi pontili mobili con la possibilità di accogliere, con­temporaneamente, 2 Airbus A380. Il progetto prevede una spesa di circa 300 milioni di €uro. I lavori dureranno circa tre anni . Si rischia di non vedere i suddetti lavori completamente ultimati per il 2015 in occasione dell' EXPO 2015 che porterà a Mi­lano più di venti milioni di persone. Nel frattempo, per il momento, l'aeroporto della Malpensa si trova in condizioni disastrose . Infatti tutti i passeggeri che vi transitano lamentano : carta stracciata ovunque , mozziconi di sigaretta , lattine di bibite gettate a terra, luridume sparso. Il traffico dei carrelli per i bagagli è sconvolgente col pericolo di ulteriori ritardi e scontri “viari” fra i passeggeri tra l'altro stanchi dei lunghi viaggi.continua..

    Report

    Rispondi

blog