Cerca

‘Il più profondo è la pelle’

Sette artisti in mostra a Milano

‘Il più profondo è la pelle’

Mario Apone, Jurij Atzei, Alessandro Di Pietro, Gianni Moretti (nella foto), Daniela Novello, Elisabetta Novello, Daniele Veronesi: 7 artisti, 7 installazioni. Differenti gli sguardi, i metodi di concezione ed elaborazione dell'opera; differenti anche i modi di concepire il luogo stesso con progetti “site specific” in cui l'opera viene disposta ed esposta al pubblico. La comunanza emerge da sé: nella qualità d’espressione, nella coscienza con la quale si restituisce una visione non edulcorata dell’esistenza. Sette opere dove la pelle delle cose è (riconosciuta e percorsa) via di slittamento alla dimensione poetica. Non il profondo, non l’attraente lato oscuro a cui si rimanda religiosamente la supposta grandiosità umana; ma la pelle, la superficie sulla quale tutto si evidenzia, il paesaggio reale del nostro stare al mondo sulla quale corre la responsabilità vera di ciò che siamo.

I sette artisti raccolgono le loro opere al ‘MUD Art Foundation’ (via Porretta 60, Milano/Bovisa). Curano il progetto ‘Il più profondo è la pelle’ Donatella Nani e Francesca Fiorella. La mostra sarà aperta al pubblico dal 29 maggio al 20 giugno, dal martedì al sabato dalle 16 alle 19. Per sabato 20 giugno, dalle 17 alle 22,  è previsto un incontro con gli artisti

info www.mud-artfoundation.org

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog