Cerca

I fessi del web

Strage al Tribunale di Milano, su Facebook l'elogio del killer: "Giardiello vittima dello Stato"

Strage al Tribunale di Milano, su Facebook l'elogio del killer: "Giardiello vittima dello Stato"

«Eroe», «Piegato del sistema», «Vittima dello Stato». Puntualmente sul web, e su Facebook in particolare, sono fioriti dalla melma della strage al Tribunale le pagine in sostegno all’assassino di tre persone. Uno spettacolo triste a cui purtroppo siamo sempre più abituati, con la corsa a mettere il “like” alla pagina più becera. Ieri c’era l’imbarazzo della scelta: da «Claudio Giardiello vittima dello Stato» a «Claudio Giardiello, criminale o eroe?». Ecco cosa scrivono i tecno-pirla: «Sicuramente gesto sbagliato ma quanti Claudio Giardiello ci sono vittime del sistema che ti rovina l’esistenza e ti induce a commettere queste azioni?». Come se tutti gli imprenditori in difficoltà - e ce ne sono a migliaia in Italia - fossero giustificati nel compiere una strage perché «tagliuzzati da uno Stato che pensa solo ad incassare». Tagliuzzati, sì. Come l’italiano usato da questi cyber geni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • otomontanari

    13 Aprile 2015 - 01:01

    Io sarò pure un idiota, ma vorrei sentire uno dei tanti saputelli televisivi se loro non hanno mai saputo che una persona ho un animale la quale non abbia nulla perdere è pericolosa per se e per gli altri?

    Report

    Rispondi

  • otomontanari

    13 Aprile 2015 - 00:12

    Si condanna giustamente il sasso Giardiello, ma chi condanna chi ha lanciato il sasso, ovvero Equitalia politici,sindacati, burocrazia,magistratura?

    Report

    Rispondi

  • fanny.penzo

    11 Aprile 2015 - 20:08

    per come la vedo io è solo un folle che ha scaricato il suo "non saper vivere"in un tribunale.poteva essere l'equitalia o un qualsiasi altro potere.MA attenzione.......ce ne sono parecchi in giro di questi tempi che non sanno come fare senza poter mettere in tavola niente.la testa PARTE.Border,ci vuole poco a cadere dalla parte sbagliata

    Report

    Rispondi

  • antikitera2005

    10 Aprile 2015 - 21:09

    Piuttosto che impostare l'articolo come se questo fosse un delinquente seriale, sarebbe forse opportuno riflettere sul cosa accade quando il governo distrugge l'economia di una nazione tramite tasse, leggi e regolamenti. Nessuno pensa che sia lecito fare una strage, ma è proprio quello che accade quando si distruggono le esistenze di milioni di persone. Non tutti si suicidano in silenzio

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog