Cerca

La violenza

Arcore, tre ragazzi maghrebini aggrediscono un capotreno che gli chiedeva il biglietto

9
Arcore, tre ragazzi maghrebini aggrediscono un capotreno che gli chiedeva il biglietto

Nuovo episodio di violenza sui treni lombardi. Un capotreno è stato aggredito e colpito al volto da tre giovani italiani di origine maghrebina. I ragazzi, due dei quali 17enni, sono stati bloccati nella stazione di Arcore, in provincia di Monza-Brianza, dai carabinieri del nucleo radio mobile della compagnia di Monza.

La vicenda - La vittima, un uomo di 50 anni di Civate, nel Lecchese,  ha riportato lievi contusioni al volto. All’origine dell’aggressione vi sarebbe stata la richiesta di mostrare il biglietto, del quale i tre erano sprovvisti. L’episodio è avvenuto a meno di un mese da quella più cruenta ad opera della gang di latinos nella stazione di Villapizzone, nel Milanese, dove a un capotreno era stato staccato un braccio a colpi di machete. Gli investigatori sono ora al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’evento e stabilire le responsabilità all’interno del trio, nel quale figurano due soggetti con precedenti per reati contro il patrimonio. La circolazione è ripresa dopo circa un’ora, intorno alle 17.20

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • genevieve

    26 Giugno 2015 - 09:09

    ma quando scrivete : tre giovani italiani di origine magrebina siete consapevoli di ciò che scrivete ?

    Report

    Rispondi

  • routier

    26 Giugno 2015 - 09:09

    la nazionalità può cambiare, l'eredità genetica no ! Se sei un eschimese lo rimani anche se hai il passaporto italiano.

    Report

    Rispondi

  • lallo1045

    26 Giugno 2015 - 09:09

    Chiedere i danni alla Boldrini ed rimpatriarla con i magrebini.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media