Cerca

La richiesta

Coppia acido, Martina Levato: "Mandate me e mio figlio nella comunità di Don Mazzi"

Coppia acido, Martina Levato:

Martina Levato, la studentessa condannata a 14 anni di carcere per avere sfigurato con l'acido un suo ex compagno di studi, chiede di essere trasferita insieme al figlio nato a Ferragosto in una delle comunità Exodus di don Antonio Mazzi o, in alternativa all'Icam, la struttura che accoglie madri detenute con figli piccoli. Nelle prossime ore, la sua difesa presenterà una istanza al Tribunale dei minori e al Tribunale di Milano. In una delle comunità Exodus sta scontando la sua pena anche Fabrizio Corona. Il Tribunale dei minori ha imposto alla Levato di poter vedere il figlio Achille una sola volta al giorno, senza allattarlo, dando il via alle pratiche per la adottabilità del neonato.

Don Mazzi ha detto sì - Martina ha dato il suo consenso all'avvocato al trasferimento da don Mazzi o alla struttura che ospita le madri detenute. Madre e figlio resteranno ancora alla clinica Mangiagalli in attesa di una decisione dei giudici. Prima di formalizzare l'istanza, l'avvocato della Levato dovrà ricevere un documento di accettazione di accoglienza da parte di don Mazzi, il quale avrebbe già dato parere favorevole spiegando di poter ospitare madre e figlio.

"Fate vedere nostro figlio ad Alex" - "Perché non glielo fanno vedere? Deve poterlo vedere, è un suo diritto", è intanto la protesa della 23enne studentessa della Bocconi, dopo aver saputo che il compagno Alexander Boettcher, condannato insieme a lei, non è ancora riuscito a vedere il figlio. L'uomo ha già espresso la volontà di vedere e riconoscere il piccolo Achille.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    22 Agosto 2015 - 08:08

    Sarei molto curiosa di conoscere uno straccio di rendiconto economico delle attività di questo mazzi. Da li si potrebbero capire molte cose e comprendere quanto grande sia la miserabilità di questo presunto prete. Lo squallore che estrinseca è talmente grande che se ne sente l'odore di marcio anche solo vedendolo attraverso il video.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    21 Agosto 2015 - 14:02

    Don Mazzi, uno dei migliori esempi di religiosi che, in luogo della missione evangelica che dovrebbe essere lo scopo della loro appartenenza alla Chiesa Cattolica, sono diventati le star dei salotti radical-chic televisivi, pieni di chiacchiere "progressiste" e di cialtronerie.

    Report

    Rispondi

  • Maddalenamaria

    21 Agosto 2015 - 13:01

    Sì premiatela datela a don mazzi; dtrano7 che questo prete dal cuore grante quando vede Salvini gli viene da cagare e invece la delinquente che ha distrutto la vita di un povero ragszzo e da premiare coccolare e farle crescere il figlio. E propio triste vedere questi preti questi pastori della buona strada come fanno pesare la bilanci. E si don mazzi per entrare nelle tue grazie bisogna essere drogati delinquenti galeotti e vji più ne a più ne metta a dimenticavo i clandestini. Con questi ci passa il mal di stomaco non gli viene ds cagare con chi reclama i propri diritti e contesta contro questa invasione barbara gli viene la diarrea. Andate avanti così e il cattolicesimo in Italia si perderà ma a voi che ve ne frega tanto state diventando musulmani.

    Report

    Rispondi

  • eziocanti

    21 Agosto 2015 - 12:12

    Queste sono le notizie che contano, dei diritti di chi subisce le angherie, i soprusi, la violenza di pazzi scatenati....chi se ne frega ??? Tutti i delinquenti chiedono di andare da don Mazzi ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog