Cerca

La cima lombarda

Sul ghiacciaio dello Stelvio si scia anche in pieno agosto

0
Sul ghiacciaio dello Stelvio si scia anche in pieno agosto

Rispolverate gli sci. Chi ha detto che gli sport invernali si praticano solo a Natale? Sul passo dello Stelvio, 3450 metri d’altitudine in Alta Valtellina, si scia proprio tutta l’estate. Unico posto in Italia Sì, perché quei 20 chilometri di piste a ridosso del ghiacciaio alpino sono aperti dal 30 maggio al primo novembre: così se proprio non riuscite a rinunciare alla neve, tranquilli. Scarponi ai piedi potete sciare anche ad agosto, magari mentre i vostri amici condividono su Facebook foto dalle loro (scontate) vacanze al mare. Al momento quella dello Stelvio è l’unica stazione sciistica aperta in Italia. Della serie: slalom e discesa libera (“fuori stagione”) sono di casa in Lombardia. Intendiamoci, qualche altro ghiacciaio svizzero che vende skipass anche a Ferragosto c’è, ma già in Austria gli skilift estivi quest’anno sono fuori uso a causa del caldo. Qui, a due passi da Bormio e Livigno, invece «la neve ha retto bene», come chiarisce Umberto Capitani, direttore della società Impianti dello Stelvio e maestro di sci.
Non è un caso, infatti, che le squadre nazionali di mezzo mondo si diano appuntamento proprio sotto la Punta degli Spiriti per allenarsi in vista delle grandi competizioni internazionali. Nelle scorse settimane si sono alternati i campioni di Italia, Norvegia, Croazia, Francia. In questi giorni sfrecciano sulle piste i ragazzi della nazionale svedese maschile e di quella juniores tedesca femminile. Nomi come Marlies Schild, Alexandra Coletti, Christof Innerhofer, tutti intenti a provare sciolina e lamine nuove dalle 7.30 di mattino fino alle 13 (dopo pranzo restano aperte solo le funivie che permettono di raggiungere quota 3174 metri, ma la neve comincia a sciogliersi ed è meglio non rischiare). Tra una manciata di settimane, però, gli impianti apriranno anche nel pomeriggio. Certo, sciare in quota non è semplice: dura molta più energia e le risorse fisiche finiscono prima. Eppure sullo Stelvio, circa 700 metri di dislivello, i quattro skilift e le due funivie (tra cui quella nuova del Trincerone-Livrio che, grazie a uno specifico sistemi di funi portanti allargate, assicura massima sicurezza anche quando i venti soffiano forti e trasversali) restano in funzione tutta l’estate. «Agosto è il mese degli sci-club e delle scuole nazionali, i turisti vengono soprattutto a giugno o a settembre», racconta Capitani. E alcuni mettono tuta e berretto solo per lo sci di fondo: i 7 chilometri dell’anello Cristallo, infatti, sono disponibili per gli amanti dello skating o del pattinato anche ora, a 3300 metri d’altezza. «Sul ghiacciaio ci sono mediamente quasi 500 persone al giorno», chiosa orgoglioso Capitani. Non male, per lo sport invernale che va di moda anche a fine agosto.

di CLAUDIA OSMETTI

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media