Cerca

La beffa

Milan, dietrofront sullo stadio al Portello: ora la fiera chiede i danni, almeno 5 milioni di euro

Barbara Berlusconi

Dopo il dietrofront del Milan sullo stadio al Portello, la Fiera è pronta a chiedere un indennizzo ai rossoneri. Ieri il comitato esecutivo della Fondazione Fiera, riunito per la prima volta dall’assegnazione dei padiglioni al club, ha dato mandato al presidente Benedito Benedini di portare avanti un ulteriore tentativo di dialogo con il Milan.

Se nei prossimi giorni i rossoneri confermeranno la volontà di non portare avanti il progetto del nuovo impianto alle condizioni proposte in sede di gara - in primis la marcia indietro sull’intenzione di pagare interamente le bonifiche - la Fondazione Fiera proporrà al Milan l’accordo sul pagamento di un risarcimento per evitare una causa legale vera e propria. Tradotto: in caso di accordo sul risarcimento, l’ente rinuncerebbe al lungo braccio di ferro tra avvocati in tribunale.

E vista la freddezza del club rossonero, alle prese con il closing finanziario per l’ingresso del nuovo socio estero, pare improbabile un investimento in tempi brevi per lo stadio. Le cifre dell’eventuale risarcimento chiesto al Milan verranno esaminate tra quindici giorni nella prossima riunione del comitato esecutivo, ma secondo alcuni consiglieri l’accordo si potrebbe trovare con il pagamento di una cifra superiore al canone d’affitto annuale (circa 4 milioni di euro) previsto nel bando.

Insomma, con 5 milioni si potrebbe chiudere la pagina del nuovo stadio al Portello e la Fondazione potrebbe riaprire una trattativa con gli altri soggetti interessati al restyling dei padiglioni 1 e 2 di viale Scarampo. I gruppi Vitali e Prelios - secondi e terzi classificati nel concorso - hanno già manifestato per iscritto la volontà di accaparrarsi l’area in caso di uscita di scena del Milan. Proprio l’indennizzo consentirebbe alla Fiera un margine di tempo per portare avanti nei prossimi mesi una nuova trattativa privata con gli «sconfitti».

In serata è arrivata la conferma del no al nuovo stadio dal patron rossonero Silvio Berlusconi: «Sono intervenute considerazioni negative sul progetto del Portello» ha detto arrivando alla festa alle Stelline per l’azzurra Licia Ronzulli. «Rimarremo a San Siro, anche Mr Bee è convinto».

di Massimo Costa

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • viulenzaaaa

    05 Ottobre 2015 - 12:12

    5 milioni di risarcimento per aver tirato il pacco alla Fondazione fiere. E Mr Bee che al Milan ha tirato un pacco molto più grosso zero lire di penale. com'è ingiusto il mondo!

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    15 Settembre 2015 - 22:10

    figure di mer....direbbe Fede , ma lo possiamo dire tutti noi....il Milan ormai è conciato come FI..se sovrapponete un diagramma vedrete la curva inesorabile verso il basso ..che fine ...ridicoli ...

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    15 Settembre 2015 - 22:10

    figure di mer....direbbe Fede , ma lo possiamo dire tutti noi....il Milan ormai è conciato come FI..se sovrapponete un diagramma vedrete la curva inesorabile verso il basso ..che fine ...ridicoli ...

    Report

    Rispondi

  • navaios

    15 Settembre 2015 - 16:04

    barbara e' una ragazzotta senza qualita',e' messa li' perche' berlusconi cerca di liberarsi di galliani che ha rotto e spera che si dimetta, ma quello niente resiste,vuole 50 milioni e si puo' fare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog