Cerca

La polemica

Mortara, campo di calcio ai migranti: il sindaco della Lega Nord dice no

Mortara: campo di calcio ai migranti. Il no del sindaco leghista

Campo di calcio a disposizione dei profughi e il web si ribella. A Mortara, in provincia di Pavia, sono ospitati sotto la gestione della cooperativa Faber 131 richiedenti asilo. La cooperativa ha chiesto alla locale società sportiva il Mortara calcio, che milita in seconda categoria, di poter usare la struttura sportiva del paese per fare allenare i migranti. Alcuni di loro nei loro paesi erano professionisti e altri praticavano il calcio e quindi poteva essere una possibilità di integrazione, secondo la cooperativa.

Le reazioni - L'idea non è piaciuta all'amministrazione comunale leghista, propietaria della struttura, e ha vietato ai migranti di usare il campo. Il sindaco Marco Facchinotti, ha spiegato al presidente Masssimo Sommi che il subaffidamento dei campi non è contemplato dagli accordi fra i due enti. Infatti il Mortara riceve 40 mila euro all'anno dal comune per la gestione della struttura sportiva. Se la società non revocherà la disponibilità salterà la convenzione. Sul web tanti commenti di genitori furibondi "I nostri figli pagano pure l'aria - hanno scritto alcuni di loro - e a questi si aprono le porte gratis". Il presidente del Mortara calcio è tornato sulle sue posizioni.

La replica - Dalla cooperativa Faber hanno fatto sapere che i migranti si sarebbero allenati un paio di volte la settimana, alla mattina, quando il campo non viene utilizzato, pagando le spese per l'uso di docce e spogliatoi. E aggiungono di aver già trovato la disponibilità di un altra struttura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lureal1913

    25 Settembre 2015 - 11:11

    fa bene:se devo pagare io,perche' non devono pagare gli altri,chiunque siano?

    Report

    Rispondi

  • ydobrovic

    22 Settembre 2015 - 16:04

    Collodi aveva torto e Pinocchio era nel giusto:_il paese dei balocchi esiste;ogni giorno passa un barcone e ti ci porta ;dopo poche miglia di mare una grossa nave viene a prenderti e ti sbarca.Dopo non devi preoccuparti di niente:alberghi, cibo, wi fi asssistenza legale e adesso anche sport casomai dovessi annoiarti con il dolce far niente.

    Report

    Rispondi

blog