Cerca

In vista delle Comunali

Alla Casa dei Diritti il convegno dei latino. Majorino cerca consensi

Alla Casa dei Diritti il convegno dei latino. Majorino cerca consensi

Dal bondage al gender nelle scuole. E dal gender di età scolare al diritto di voto dei latinos. Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali e candidato delle primarie del Pd in vista delle amministrative del 2016, non manca di stupire e torna nella sua creatura, la Casa dei Diritti, per partecipare a quello che si prepara a essere uno dei dibattiti più caldi del prossimo ottobre. La locandina dell’evento campeggia sulla pagina Facebook dell’assessore che, senza troppi se e troppi ma, già da qualche mese vive la febbre da campagna elettorale. «L’importanza del voto latino» si terrà il 3 ottobre, dalle 18 (ora italiana, assicurano) in via De Amicis e sarà un evento organizzato da «Integrazione a 360°» e «Equagruppo Comunicazione ed Eventi», due associazioni senza scopo di lucro unite nel compito di «promuovere e incentivare le comunità di immigrati latinoamericani a partecipare numerosi ai processi elettivi per ottenere maggiore rappresentanza ed integrazione sociale».
Tra i relatori, oltre all’assessore Majorino nelle vesti di portavoce del Comune di Milano, anche Lucy Diaz, ministro e consigliere della Repubblica Dominicana in Svizzera, il dirigente sindacale e responsabile dell’ufficio immigrazione della Cisl Maurizio Bove e Luis Abreu, esperto dei processi di osservazione elettorale. «Quello che vogliamo» ci spiegano dal call center informativo «è spiegare ai latinos residenti a Milano che il loro voto, nella città in cui vivono, conta come quello degli altri e far capire che l’astensionismo non è mai la decisione giusta». «Non so se piangere o se farmi una grassa risata» ha commentato Riccardo De Corato, consigliere di Fratelli d’Italia «ha scelto la casa dei diritti, una location adatta, per la suo nuova sparata». «Majorino è forse alla ricerca del voto dei latinoamericani perché sono la terza comunità più grande di Milano dopo gli egiziani e i cinesi?» ha azzardato De Corato sottolineando come, ormai «Majorino non cura più il suo assessorato ma pensa solo a extracomunitari, corsi di sadomaso e ora anche gli ispanici». Duro nel giudizio anche Fabrizio De Pasquale di Forza Italia secondo cui, «l’assessore Majorino ora sponsorizza per forza di cose il voto agli immigrati perché è costretto a compensare le grandi perdite di consensi che ha subito il suo partito in questi anni». «Anche la scelta della location non è casuale - ha concluso De Pasquale - ormai le case costruite da questa amministrazione si sono ridotte a non essere altro che luoghi in cui ci si incontra in base ai propri bisogni, come fossero sezioni di partito». Intanto, sui social network, è partito il tam tam di inviti e commenti entusiasti da parte della comunità ispanica per questo evento che, per la prima volta, potrà essere seguito anche live su Skype.

di MARIANNA BAROLI

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog