Cerca

Il commento

Da via Adriano a Dergano: gli sgomberi già falliti della giunta arancione

Da via Adriano a Dergano: gli sgomberi già falliti della giunta arancione

Prendete un fortino dove dentro si sono asserragliati illegalmente decine di sbandati. Prendete un assessore che promette trionfalmente agli esasperati cittadini di liberare la zona e ristabilire il quieto vivere. Prendete fotografi e telecamere a immortalare la scena di uno sgombero in grande stile. Poi prendete un nastro e riavvolgete tutto daccapo. È quello andato in scena nell’ex scuola di via Adriano 60. Protagonisti un gruppo di disadattati che vivono impuniti in una distesa di immondizia terrorizzando il vicinato. Miglior attore non protagonista è l’assessore Granelli che alla fine della trama invece di un intrepido sceriffo fa la figura del secondino ingannato dagli sbandati. Tutto torna come prima. E la chiamano liberazione... Gli occupanti vengono sgomberati ma poi ritrovano la strada di casa senza che nessuno lo impedisca. La polizia locale fa quello che può con mezzi sempre più scarsi. La sicurezza non è una priorità della giunta arancione che considera le occupazioni abusive, nella migliore delle ipotesi, un male necessario. Ma la legalità invece è prioritaria e questa amministrazione non fa altro che sbandierarla. L’ennesima promessa disattesa della sinistra che guida Palazzo Marino. In via Adriano 60 dovevano sorgere un’ elementare e una media, una zona verde, case di edilizia residenziale, negozi. Solo proclami. La scorsa settimana oltre 300 cittadini sono scesi in piazza insieme alla battagliera consigliera di zona di Fi, Silvia Sardone, per chiedere sicurezza. Nessuno si è mosso dal palazzo della politica per difendere un legittimo interesse dei cittadini. Lo scorso anno nello stabile c’è stato un omicidio ma non riguardava italiani quindi la sinistra l’ha derubricato a incidente di percorso. Peccato che nella zona vivano tante famiglie che sono stufe di avere paura. Di chi è la colpa? Il Comune ha la titolarità dello stabile e attraverso Metropolitana Milanese vuole demolire parte della fatiscente struttura. Sulla carta, si intende. È facile fare promesse. Anche in foto vengono meglio. Postilla: settimana scorsa hanno sgomberato un gruppo di anarchici da un edifico di Quarto Oggiaro. Ieri gli stessi anarchici hanno occupato una palazzina di Dergano. Tanto per dire...

di Alessandro Usai

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog