Cerca

Degrado

Azzannata dal topo in pieno centro: Milano horror, ferita a una gamba

Azzannata dal topo in pieno centro: Milano horror, ferita a una gamba

Venerdì scorso, poco dopo mezzanotte, stava bevendo qualcosa con le amiche fuori da un locale affaccato sull’Arco della Pace. Insegne trendy e locali in compagnia. Improvvisamente Elena Sironi ha sentito un morso sopra la caviglia. «Non me ne sono accorta subito» racconta, «ho visto un’ombra e poi chi era con me ha visto il topo che si allontanava».

Morsa da un ratto in corso Sempione: un’esperienza inedita. In piena estate si pensa di dover stare attenti alle zanzare, invece nel centro di Milano adesso bisogna fare attenzione ai denti dei roditori. Ferita alla gamba, la donna è andata subito al Pronto soccorso del Fatebenefratelli, dove - dopo un consulto con il Sacco - i medici le è stato prescritto un antibiotico da prendere per sette giorni. «Mi hano detto anche di andare il lunedì successivo all’ufficio di igiene dell’Asl per il vaccino» aggiunge la Sironi.

Il vaccino «antidiftotetanico» è infatti una prassi consolidata per i soggetti che subiscono morsi da animali. Oltre alla ferita, con il segno dei due denti distanti due centimetri l’uno dall’altro sulla gamba, resta l’indignazione per un episodio che in città non capita tutti i giorni. «Ma le sembra possibile che in pieno centro, in corso Sempione, una persona venga morsa da un topo?».

Il caso è approdato ieri anche in consiglio comunale, con l’intervento in aula del consigliere del Movimento Cinquestelle (ed ex candidato sindaco) Gianluca Corrado diretto al sindaco: «Vanno bene i grandi progetti di cui parla spesso il sindaco Beppe Sala, ma l’episodio capitato all’Arco della Pace è un segnale preoccupante del fatto che bisogna dedicarsi di più all’ordinaria amministrazione della città di Milano».

Il caso milanese arriva pochi giorni dopo il precedente romano: il 7 luglio, nella zona di Trastevere, una donna è stata morsa da un topo in piazza San Cosimato, uno dei luoghi più frequentati di Roma con mercato rionale e parco giochi per bambini. Mentre era seduta, la malcapitata ha sentito qualcosa che le si arrampicava sulla gamba: in pochi istanti, dopo aver sentito il morso, si è accorta del ratto. E il sindaco appena eletto a Roma Virginia Raggi, sempre nei giorni scorsi, ha effettuato sopralluoghi a Tor Bella Monaca proprio per l’emergenza topi.

«Pensavamo che questi episodi accadessero solo altrove» aggiunge il consigliere milanese Corrado, «non dico che si debba azzerare la presenza dei topi nella nostra città, ma almeno evitare i morsi di ratti in corso Sempione».

di Massimo Costa

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog