Cerca

Il processo

Coppia dell'acido, Alex Boettcher a sorpresa: risarcisce le vittime

Coppia dell'acido, Alex Boettcher a sorpresa: risarcisce le vittime

Alexander Boettcher, il broker condannato in due processi per una serie di aggressioni con l'acido assieme all'ex amante Martina Levato, ha deciso di risarcire le vittime e, in particolare, i due giovani sfigurati, Pietro Barbini e Stefano Savi. Da quanto si è saputo, Alex non avrebbe cambiato linea sulla sua innocenza, sempre professata, ma ha dato mandato ai suoi legali di trattare per il versamento dei risarcimenti con i legali delle parti civili. La notizia è stata confermata in ambienti giudiziari e legali. Boettcher, condannato in primo grado a 23 anni e in appello a 14 anni nei due processi sui blitz, da quanto si è saputo, è disposto a risarcire sfregiati e anche Giuliano Carparelli, che subì una tentata aggressione, e Antonio Margarito, che fu quasi evirato da Martina Levato. Le trattative sulle cifre dei risarcimenti sono in corso e se andassero in porto effetti potrebbero esserci anche nei procedimenti penali, ma dipenderà dalla strategia difensiva di Alex.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Angeli1951

    27 Novembre 2016 - 14:02

    La demenza dei tre gradi di giudizio della legge italiana: condanna a 23 anni in primo grado, poi l'appello e riduzione a 14 anni, in cassazione quanti saranno 2 mesi? Se è colpevole deve restare in galera e se invece è innocente fuori e dentro i giudici che hanno emesso la sentenza.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    27 Novembre 2016 - 12:12

    E`giusto che risarcisca, ma deve ugualmente restare rinchiuso in galera. E 14 anni sono troppo pochi.

    Report

    Rispondi

blog