Cerca

Il campo delle idee

Expo, la Germania investe 48 mln: ecco come sarà il padiglione

In visita a Milano il sindaco di Francoforte e Ceo di Messe Frankfurt: le anticipazioni sullo stand più esteso dell'Esposizione

0
Expo, la Germania investe 48 mln: ecco come sarà il padiglione

Un giro d’affari superiore ai 3 miliardi di euro e un indotto che dà lavoro a più di 32mila persone. Bastano due cifre per inquadrare la Fiera di Francoforte, dove ogni anno si tengono oltre 400 eventi, il salone dell’Auto e del Libro i più celebri. Il cuore pulsante del polo fieristico è Messe Frankfurt, società pubblica a cui Berlino ha affidato l’organizzazione del padiglione tedesco all’Expo milanese, “Il campo delle idee”, un gingillo da 5mila metri quadri (il più grande in assoluto) e 48 milioni di euro, interamente stanziati dal  ministero dell’Economia tedesco.

Per Peter Feldmann, sindaco di Francoforte dal 2012 e presidente del Cda di Messe Frankfurt, l’occasione per una visita a Milano è stato il 15° anno di attività della filiale italiana della società fieristica. La visita meneghina è stata un’occasione per vedere da vicino lo stato dell’Expo 2015 e per incontrare l’omologo milanese, Giuliano Pisapia (le città sono gemellate dal 1970), con cui discutere nuovi accordi commerciali. “Vogliamo andare oltre agli scambi culturali, scolastici e sociali”. Sul piatto, lasciano intendere Feldmann e il CEO di Messe Frankfurt, Wolfgang Marzin, ci sono delle collaborazioni commerciali tra la Fiera di Milano e quelle di Francoforte. Due concorrenti, insomma, pronti a una sinergia. “Ma più probabilmente fuori dall’Europa”, spiega Marzin. “I mercati, qui, oggi sono quello che sono...”.

Il legame tra l’Italia e la città sede della Bundesbank emerge anche dai numeri della Fiera della città sul Meno. “L’Italia – ricorda Feldmann – è tra i Paesi che contano una maggiore presenza alla fiera di Francoforte, dove ogni anno Messe Frankfurt porta circa 1.600 espositori e oltre 30mila visitatori italiani”, cifre inferiori solo a quelle della Germania stessa. Nel mondo, Messe Frankfurt conta 28 società affiliate, una cinquantina di sales partners ed è presente in oltre 150 Paesi. La società organizza eventi in più di 30 poli fieristici: nel 2012 sono state 109 le fiere “made by Messe Frankfurt”, di cui 68 all’estero, per 2,8 milioni di visitatori e 41.460 espositori.

Per quel che riguarda Expo 2015, infine, il padiglione tedesco “Fields of Ideas”, anticipa Messe Frankurt, “presenterà un paesaggio vitale e fertile, dove i visitatori stessi avranno un ruolo attivo”. Il macroscopico stand sarà diviso in aree tematiche: acqua, suolo, clima e giardini urbani. Per avere un’idea di come sarà il padiglione, per ora, bisogna accontentarsi delle prime ricostruzioni grafiche (che potete vedere nella gallery). Libero, infine, ha colto l’occasione per chiedere a Feldmann, sindaco di Francoforte dal 2012, se nel corso del suo mandato avanzerà la candidatura della città come sede Expo dopo il 2017. Un’ipotesi scacciata con un sorriso: “E’ troppo presto...”. In Germania l’ultima esposizione risale al 2000, anno in cui si tenne ad Hannover.

di Andrea Tempestini

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media