Cerca

Sanità

Milano, allarme tubercolosi, quattro casi accertati

Due in una scuola media e due nella facoltà di Scienze politiche dell’Università Statale. Subito sono scattati i controlli di massa nella scuola e nell’Ateneo

Milano, allarme tubercolosi, quattro casi accertati

Allarme tubercolosi a Milano. Sono finora quattro i casi accertati: due in una scuola media e due nella facoltà di Scienze politiche dell’Università Statale. Subito sono scattati i controlli di massa nella scuola, nell’Ateneo e in tutti i luoghi in cui sono venuti a contatto i ragazzi infetti. La situazione è monitorata dalla Asl di Milano e dal Centro di controllo della tubercolosi della Lombardia di Villa Marelli, dell’ospedale Niguarda. Uno dei due casi accertati, nella scuola media, “è abbastanza significativo e richiede attenzione”, secondo Luigi Codecasa, direttore del centro del Niguarda. “Nella classe interessata sono stati trovati altri 11 positivi”, ha aggiunto Codecasa, che ha specificato, però, che non tutti i casi positivi alla Tbc svilupperanno la malattia. Sono in corso i necessari test per capire chi di loro è anche malato. “Vista l'alta percentuale di casi positivi nella classe si e' deciso di allargare i test a tutti i potenziali contatti, quindi anche alle persone con cui i bambini possono essere entrati in contatto durante le attività extrascolastiche”. Finora nessuno di questi ulteriori accertamenti ha riscontrato positività. Ancora sconosciuta la fonte del contagio tra gli studenti. “E’ più facile che sia un adulto - ha spiegato Codecasa – ma tra gli insegnanti finora non è stato riscontrato niente”. I ragazzi malati sono sotto terapia medica, in attesa di ulteriori test che individuino la migliore terapia. I risultati dovrebbero essere pronti subito dopo il ponte dei Morti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doris

    29 Ottobre 2013 - 09:09

    Malattia debellata da anni in italia:ah.....la globalizzazione!

    Report

    Rispondi

  • lorella63

    29 Ottobre 2013 - 07:07

    non possiamo prendere "solo" il meglio e le "positività" dalla feccia ops scusate...dai migranti risorse che entrano!! Stanno rientrando in Italia malattie debellate da anni...da anni! Invece di accogliere cani e porci con tappeti rossi vitto e alloggio....provare a ospitarli in quarantena prima di metterli in circolazione????!!! La scuola elementare di mia nipote è stata chiusa perché hanno trovato due casi (marocchini) di scabbia...SCABBIA!!...alla faccia dell'igiene minima!! schifosi.....

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    29 Ottobre 2013 - 07:07

    Questa malattia era stata debellata, purtroppo è stata riportata assieme ad altre, andate negli ospedali a verificare, da tutta questa mazza benedetta dalla banana franceschiello e boldrini

    Report

    Rispondi

  • er sola

    29 Ottobre 2013 - 00:12

    con l'arrivo di tutti questi clandestini, portatori di malattie che credevamo superate, l'Italia si trasformerà in un lazzaretto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog