Cerca

La Russa: sicuro della vittoria

ma meglio chiudere a Milano

La Russa: sicuro della vittoria
Si chiude oggi la campagna elettorale per i Comuni e le Province chiamate ai ballottaggi di domenica e lunedì, in concomitanza con il referendum per la legge elettorale. Tra i centri interessati ci sono Milano e la sua Provincia, dove oggi ha fatto visita il ministro della Difesa Ignazio La Russa, per sostenere il candidato del Pdl Guido Podestà.
Parlando del comizio che stasera il premier Berlusconi terrà a Cinisello Balsamo, La Russa ha tradito un po’ di delusione: “Avrei voluto una chiusura di campagna più tradizione. Cinisello Balsamo è una buona soluzione, però a Milano si poteva ancora oggi fare di più”.
Sicuro della vittoria - La Russa non si dice comunque preoccupato dal risultato delle consultazioni: “Lo capisco da un fatto: anche gli spuri, le listarelle, i piccoli partiti stanno cercando di salire sul carro del vincitore”. E il vincitore sarebbe, ovviamente, Podestà che già al primo turno aveva ottenuto più consensi di Filippo Penati, il candidato del Pd.
La proposta in Parlamento - A chi gli ha chiesto se l’astensionismo non fosse un pericolo per la vittoria del candidato Pdl, il ministro e coordinatore Pdl ha risposto che "l'astensionismo è un fenomeno importante, ma non tanto da sovvertire il risultato di questa votazione. Comunque, a questo proposito io rilancio la mia proposta, che porterò in Parlamento: quando un candidato, alle Comunali o alle Provinciali, supera il 40 per cento vince senza bisogno di un ballottaggio in cui si gioca al ribasso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog