Cerca

"Espropriata" piazza Gramsci

Ora è Largo Gabriele Sandri

"Espropriata" piazza Gramsci

Un blitz neofascista ha cambiato il nome di Piazza Gramsci a Milano. Il luogo dedicato a uno dei padri della sinistra italiana é diventata piazza Gabriele Sandri, il tifoso laziale ucciso durante una trasferta nel settembre 2007. A ribattezzarla, con un blitz notturno, sono stati i militanti del centro sociale di estrema destra Cuore Nero. Dai neo-fascisti un atto d'accusa alla giustizia italiana perché, dicono, "Luigi Spaccarotella, il poliziotto accusato dell'omicidio di Sandri non ha scontato nemmeno un giorno di carcere, mentre rischierebbero di finire dentro alcuni ultras che, a poche ore dalla morte del giovane, diedero vita a una manifestazione, a tratti violenta a Milano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog