Cerca

Buccinasco assicura i cittadini

contro furti e rapine

Buccinasco assicura i cittadini
 Una polizza gratuita contro furti e rapine attivata per tutti i cittadini . L'insolita iniziativa è del comune di Buccinasco (Milano). “In poche parole - spiega il sindaco Loris Cereda - tutti i miei cittadini sono 'coperti’ dai danni derivanti da furto con scasso o rapina presso la propria abitazione o all'interno del territorio comunale. È un'iniziativa semplice, ma che testimonia quanto la sicurezza ci stia particolarmente a cuore: siamo, infatti, convinti che sicurezza e serenità sono strettamente legate. Pertanto, oltre a garantire quotidianamente il presidio del territorio del nostro comune con la Polizia Locale che lavora a stretto contatto con le Forze dell'Ordine, abbiamo deciso di regalare questo tipo di assicurazione”. “Voglio anche sottolineare - aggiunge il primo cittadino - che la polizza non incide minimamente sui fondi comunali, in quanto nasce da un accordo con la Banca Popolare di Sondrio che se ne è accollata tutti i costi. Questo per noi significa amministrare con saggezza e offrire il massimo possibile senza gravare sulle tasche delle persone”.

I dettagli - Grazie a questa polizza, il cittadino leso potrà usufruire dei seguenti servizi: a) Custodia di casa e beni (invio di una guardia giurata); b) Invio di un artigiano in caso di emergenza; c) Collaboratrice domestica per sistemare la casa; d) Spese di albergo in caso di inagibilità; e) Ritorno all'abitazione da fuori Milano; f) Collaboratrice domestica per due settimane e spesa e documenti a domicilio in caso di danni fisici che obblighino ad una temporanea inabilità; g) Consegna esiti al domicilio L'Assicurato dovrà comunicare il nome dell'eventuale medico curante e il recapito telefonico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allengiuliano

    16 Agosto 2009 - 21:09

    Questa è una cosa che farà felice le assicurazioni!! Le ronde? per i compagni meglio di NO! Più semplice pagare l'assicurazione, tanto sono sempre soldi che pagano i cittadini. Non si devono lamentare se poi la quota comunale IRPEF aumenta...

    Report

    Rispondi

blog