Cerca

In un libro le trame criminali

con l'Expo 2015 in arrivo

In un libro le trame criminali

“A Milano la mafia non esiste. Infatti comanda la ’Ndrangheta”. Inizia così la presentazione del libro “A Milano comanda  la ‘Ndrangheta”, firmato da Davide Carlucci e Giuseppe Caruso. Un testo, presentato ieri in centro, che ripercorre  decine di inchieste, centinaia di arresti, migliaia di chilogrammi di droga sequestrati nel capoluogo lombardo. Tra le inchieste quella della Polizia Provinciale denominata Star Wars, che ha smantellato un giro di smaltimento illecito di rifiuti gestito dalla ‘ndrangheta nella cave brianzole. Un segno di come il settore edilizio, specialmente in vista dell’Expo, sia una torta a cui le ‘ndrine intendono attingere a piene mani.

Non è il solo però come spiega questo brano del libro che conta 272 pagine: "I proventi del traffico di cocaina (e di droga in genere) sono solo uno strumento per permettere alle 'ndrine di realizzare il loro vero obiettivo, il più difficile: la scalata al potere. Come abbiamo tentato di ricostruire in questo libro attraverso alcune delle inchieste più importanti che hanno riguardato le cosche calabresi operanti a Milano e in Lombardia, i soldi della coca servono non solo per acquistare negozi e locali pubblici, ma anche per creare aziende impegnate nell’edilizia. Edilizia vuol dire appalti, appalti vuol dire contatti con la politica locale, contatti con la politica locale vuol dire la possibilità di raggiungere la politica nazionale e quel tipo di rapporti (uniti a grande disponibilità economica) vogliono dire potere."

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog