Cerca

La Focacceria San Francesco

a Milano contro la mafia

La Focacceria San Francesco
Verrà inaugurata domani la prima sede milanese dell’Antica Focacceria S. Francesco, rinomato tempio della gastronomia di Palermo. La Focacceria, arrivata proprio in questi giorni al suo 175° giro di boa, sbarca nel santuario della grande economia con una missione precisa: opporsi alla mafia e ai suoi pesanti ricatti. La focacceria San Francesco vuole, infatti, essere un esempio per tutti gli esercizi diPalermo che non sono più disposti ad abbassare la testa, ma che credono nella possibilità concreta di abbattere il muro di omertà che ammorba la vita siciliana. Due fratelli, Fabio e Vincenzo, che hanno fiducia nelle loro idee e che sanno impiegare l’energia, non per abbassare la guardia, ma per riporre fiducia nel cambiamento e usare la legalità come nuovo ingrediente per le loro prelibatezze.
Per questo motivo la focacceria San Francesco vede in Milano un’isole felice, da conquistare con prodotti frutto di tradizione ma anche di fatica e impegno. Tra le specialità siciliane: focacce, arancine, sfincioni, cannoli, da usare come catalizzatore per incontri ed eventi di vario genere: dalla musica alla fotografia alla poesia. Milano sembra il luogo ideale per rilanciare in maniera sana il marchio ‘made in Sicily’, e rifocalizzare in un territorio diverso l’identità dei prodotti siciliani. Una sorta di estensione territoriale, al pari di una colonia d’oltremare dove Palermo possa imprimerela sua personalità ma anche l’immagine dinamica di una città che non vuole arrendersi ai ricatti mafiosi. In un’Italia che si frantuma giorno dopo giorno, davanti ai nostri occhi, questa lotta vuole essere un ponte ideale per avvicinare il nord con il sud, in una nuova unità culturale, capace di superare i confini territoriali e linguistici e cambiare il corso degli eventi. La lotta alla mafia trova terreno fertile nello sviluppo della legalità, dove l’iniziativa produttiva è intesa come un segnale chiaro alla lotta contro il sistema mafioso. Per questo le vetrine della focacceria sfoggiano il messaggio ‘anti-pizzo’.

Panelle e crocchè – Sotto l’ala operativa di Blog Sicilia nascerà parallelamente la prima sit-com siciliana sul web dal titolo ‘Panelle e crocchè’. Ogni giorno la rete offrirà 10 minuti di collegamento in diretta dalla focacceria, con gli avventori come veri protagonisti. Una porta virtuale, pensata come una sorta di teletrasporto, dove incontrare la Sicilia intera. La scelta di un canale su internet non è, del resto, casuale ma insegue una nuova opportunitàper costruire un rapporto diretto con gli utenti. L’esempio da seguire è quello dei blog siciliani, diventati, nel giro di pochissimo tempo, delle piattaforme attivissime di scambio e conversazioni. Questi canali sono, infatti, diventati dei veri e propri luoghi d’incontro per gli internauti siciliani che si ritrovano on-line per discutere di qualsiasi argomento. Anche di temi scottanti come la mafia. Gli utenti diventeranno anche parte attiva della sit-com. Saranno, infatti, gli stessi utenti ad innescare la miccia creativa che guiderà il canovaccio della serie. Per il giorno dell’Immacolata è previsto un primo appuntamento speciale via web, ossia la sfilata della Madonna di San Francesco D’Assisi, in diretta, per la prima volta, su internet.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cataldozaffora

    16 Novembre 2009 - 09:09

    potrà far capire che i siciliani SUBISCONO la mafia, ma NON SONO la mafia.

    Report

    Rispondi

blog