Cerca

Rapinatore seriale di farmacie

arrestato dopo 18 rapine

Rapinatore seriale di farmacie
È stato arrestato a Milano un rapinatore seriale di farmacie. L’uomo aveva un copione fisso: armato di un coltello a scatto, entrava nelle farmacie e nei supermercati di Milano, minacciava titolari e impiegati e si faceva consegnare l'incasso. Così, in circa quattro mesi, ha messo a segno almeno 19 rapine in farmacie e supermercati di Milano, per un bottino complessivo di oltre 8 mila euro, ma alla fine è stato scoperto. Cristian Terlizi, 31 anni, incensurato, disoccupato, residente nel capoluogo lombardo, sposato e con una figlia piccola, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Milano con l'accusa di rapina aggravata e continuata.

L'arresto è avvenuto dopo che l'uomo aveva messo a segno l'ennesimo colpo il 23 dicembre scorso in una farmacia di via San Gimignano, dove si era impossessato di 405 euro in contanti.
Gli uomini della Squadra Mobile sono arrivati a lui dopo aver avviato una serie di indagini e, grazie ad un'analisi informatica sugli orari, le località e il modus operandi, sono riusciti a restringere la lista dei possibili obiettivi del rapinatore. In particolare, immettendo nel sistema informatico delle parole chiave, gli inquirenti sono riusciti a tracciare la mappa degli obiettivi del bandito che colpiva sempre nelle zone di via Genova e San Siro.

L'antivigilia di Natale è stato organizzato un presidio di controllo davanti a cinque farmacie di Milano. Alle 19.15 Cristian Terlizi si è fatto vivo in via San Gimignano. Dopo aver minacciato il titolare della farmacia con un coltello a scatto per farsi consegnare l'incasso, è stato bloccato dai poliziotti durante la fuga. Agli inquirenti l'uomo ha confessato 18 rapine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog