Cerca

Tentò stupro in un garage

Arrestato il presunto aggressore, forse uno stupratore seriale

Tentò stupro in un garage
È stato arrestato a Milano l’uomo accusato di aver abusato di una giovane donna in un garage. Si tratta di un clandestino senegalese di 36 anni, bloccato dagli investigatori della Squadra mobile del capoluogo lombardo all’interno di un appartamento, nell’ambito di un’indagibe su una serie episodi di violenza risalenti a novembre.

Il 29 dicembre scorso una 32enne residente in zona Cenisio era stata aggredita e molestata nel garage interrato della sua abitazione, dopo aver parcheggiato la vettura. Il malvivente, descritto come un immigrato di origini africane, alto circa 1.70 m, le aveva strappato una catenina d'oro, un bracciale d'argento e le aveva sottratto cento euro, prima di spingerla nell’auto, sollevarle il maglione e baciarla. A salvare la giovane era stata un vicino, insospettito da uno zaino lasciato davanti al box. Avvicinatosi all'auto, aveva sentito la donna che gridava e batteva disperata le mani sul vetro per chiedere aiuto. L’aguzzino era quindi scappato, scavalcando la recinzione dello stabile.

Gli inquirenti non escludono che l'aggressore sia il responsabile di due episodi simili risalenti a novembre, in via Pellegrino Rossi e in via Borsieri. Nel primo caso la vittima, aggredita nello scantinato di casa, era riuscita a scappare spegnendo il contatore della luce, mentre in via Borsieri una 21enne era stata rapinata, trascinata in un parcheggio e costretta ad un rapporto orale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog