Cerca

"Non si vende il libro di Bruno Vespa"

Il cartello esposto fuori la vetrina di una libreria di Milano

"Non si vende il libro di Bruno Vespa"
Non gli starà simpatica Elena di Troia, oppure Carla Bruni, o Giulio Cesare (alcuni dei protagonisti) o forse semplicemente non gli piace il suo autore Bruno Vespa.  Sta il fatto che il proprietario di una libreria milanese ha fatto una scelta un po'originale, un cartello del tutto insolito: "In questa libreria non si vende il libro di Bruno Vespa".

La Aleph, in piazza Lima, ha deciso di non vendere il libro di Bruno Vespa “Donne di cuori” e lo ha anche pubblicizzato sulla propria vetrina. Su Friendfeed ne ha scritto un utente che si firma "prostata", poi Massimo Mantellini ha ripreso e diffuso il cartello sul suo popolare blog. Una curiosità più che una notizia, ma una curiosità che ha subito suscitato molti commenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scupillo

    04 Febbraio 2011 - 14:02

    E' unulteriore prova che questi signori hanno l'odio nel dna. Da parte mia non comprerei niente in quel negozio e lo farei fallire, gentaglia maligna e inqualificabile nel genere umano. Sputtanatelo e fategli propaganda contro, questo ed altro si merita.

    Report

    Rispondi

blog