Cerca

Lombardia, arriva la Pedemontana

Via ai lavori dell'autostrada che unirà Bergamo, Monza, Milano, Como e Varese

Lombardia, arriva la Pedemontana
Partono oggi, sabato 6 febbrio, i lavori per l'autostrada Pedemontana. Alla presenza delle autorità, è stata posta la prima pietra di un tracciato ai "piedi dei monti", come dice la parola stessa, che taglierà la Lombardia longitudinalmente tra Bergamo, Monza Milano fino a Como e Varese.

La strada, che ha l'obiettivo di decongestionare il traffico sulla rete esistente, sarà pronta nel 2015 (nel 2013 la prima tratta), sarà lunga 160 chilometri, di cui 60 in galleria, per un investimento totale di 5 miliardi di euro.  

Il giorno dell'inaugurazione del cantiere, oltre ai vertici della società, erano presenti il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, il ministro per le Riforme, Umberto Bossi, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà. E' intervenuto al telefono anche il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. In platea, era presente anche l’ex presidente della Provincia e candidato alle elezioni regionali per il centrosinistra, Filippo Penati, che però si è allontanato prima dell’inizio della cerimonia, lamentando la collocazione in quarta fila, nonostante l’impegno profuso per l’autostrada nella sua precedente carica istituzionale.

I numeri - La Pedemontana, secondo uno studio della Camera di Commercio di Monza, dovrebbe creare 900 nuovi posti di lavoro ogni 20 chilometri di lavoro e dovrebbe generare un incremento di Pil di 210 milioni dio euro, con un beneficio diretto sul fatturato delle imprese di più di 200 mln.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • COCCINELLA

    12 Febbraio 2010 - 15:03

    FINALMENTE UN'INFRASTRUTTURA ASSOLUTAMENTE NECESSARIA. SPERIAMOC HE NON LA BLOCCHINO I FACINOROSI.

    Report

    Rispondi

blog