Cerca

Omicidio via Padova, fermato un uomo

E' un dominicano di 21 anni

Omicidio via Padova, fermato un uomo
E' stato fermato un uomo che potrebbe essere l'assassino del 19enne egiziano acc0ltellato sabato sera in via Padova, a Milano. Si tratta di un dominicano di 21 anni. Secondo le prime indicazioni, il fermato potrebbe essere l’esecutore materiale dell’omicidio.

Il giovane è stato individuato intorno alle 17.30 nella periferia della città, ma in una zona lontana da quella di via Padova; non era armato. E' in regola con il soggiorno e non sarebbe legato all'ambiente delle gang latine, per esempio quella dei Trinitarios, tipica dei giovani della Repubblica Dominicana. 

Storia della vittima - Ahmed El Sayed (nella foto) era in Italia da 3 anni, arrivato via mare. A Milano è entrato nel programma per i «minori non accompagnati»: una comunità, un corso di lingua e avviamento al lavoro, un permesso di soggiorno con una scadenza fissata al compimento dei 18 anni. Aveva iniziato a lavorare, sempre in nero, come pizzaiolo, altrimenti si arrangiava come imbianchino a giornata. «Voleva migliorare la sua condizione e costruirsi una vita — ha raccontato lo zio — tornare in Egitto e dimostrare che ce l’aveva fatta. Non andava in moschea, era ancora un ragazzino e pensava alle cose che interessano ai giovani della sua età. Nessuno l’ha mai biasimato per questo». Ahmed viveva a Cimiano, ma spesso tornava in via Padova o in via Arquà, dove era andato a dormire anche gli ultimi due giorni prima di essere ucciso: lì aveva gli amici. Ahmed aveva un fratello e due sorelle, che vivono con i genitori nella regione di Sharkia, terra di agricoltori vicino al delta del Nilo.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog