Cerca

Tangenti e 'ndrangheta, 4 arresti a Milano

C'è anche l'ex sindaco di Trezzano (Pd) e un assessore (Pdl)

Tangenti e 'ndrangheta, 4 arresti a Milano
Nuova ondata di arresti a Milano. Dopo il caso della mazzetta da 5mila euro che ha incastrato il consigliere comunale Pdl Mirko Pennisi, ora è la volta dell’ex sindaco Pd di Trezzano sul Naviglio, oggi presidente del Cda di Tasm e di Amiacque, aziende pubbliche che si occupano della tutela e della gestione delle risorse idriche nel milanese, Tiziano Butturini e  dell’ex assessore al lavori Pubblici dello stesso Comune, oggi consigliere comunale Pdl e nel Cda di Tasm, Michele Iannuzzi.

I due politici sono stati arrestati con l’accusa di coruzione nel corso di un’operazione contro la 'Ndrangheta condotta dalla Dia di Milano. Agli arresti anche Gino Terenghi, geometra comunale mentre una quarta persona, l’imprenditore Andfrea Madaffari, vicepresidente della società immobiliare Kreiamò, già detenuto, ha ricevuto un nuovo ordine d’arresto.


L'inchiesta -
Si tratta del seguito di una lunga inchiesta sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nei comuni dell’hinterland che aveva portato a 17 arresti nell’ottobre scorso, tra gli altri del boss della 'ndrangheta Domenico Barbaro e dell’imprenditore Andrea Madaffari, vicepresidente dell’immobiliare Kreiamo spa.

Le accuse - Secondo i pm Ilda Boccassini, Alessandra Dolci e Paolo Storari, Butturini avrebbe incassato una tangente da 5000 euro "per affidare alle imprese Trewu srl e Wed srl (partecipate della Kreiamo spa) incarichi in violazione del principio di imparzialità amministrativa". Decisive per le indagini le rivelazioni dell’imprenditore Alfredo Iorio,il presidente della Kreiamo arrestato a novembre. "Nel luglio 2007 - ha raccontato Iorio in un interrogatorio - mi incontrai in un ristorante di fronte alla Tasm con Iannuzzi e Butturini e a fronte della loro disponibilità ad affidare incarichi a Trewu e Wed da parte di Tasm mi accordai per corrispondere a Butturini e Iannuzzi una percentuale non determinata sull'importo dell’incarico che mi sarebbe stato affidato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog