Cerca

I rifugi antiaerei a difesa degli inermi

A settant'anni dalla Seconda guerra mondiale, Scam ricorda Milano sotto i bombardamenti

I rifugi antiaerei a difesa degli inermi
A settant’anni dall’inizio della Seconda guerra mondiale, l'Associazione Speleologia Cavità Artificiali di Milano ricorda le vittime dei bombardamenti e la popolazione civile che da sempre subisce le guerre, durante il convegno "70 anni fa: la città sotto i bombardamenti. I rifugi antiaerei a difesa degli inermi".

Restano nella memoria gli interminabili attimi tra il fischio della bomba che cade da un aereo e la deflagrazione che distrugge, la paura dentro le molteplici strutture raramente “a prova di bomba”, ma realizzate per proteggere gli inermi. I rifugi antiaerei devono essere visti come “musei di sé stessi”, devono essere fruiti così come il tempo ce li ha consegnati. Il loro stato globale di conservazione presenta i segni dell’abbandono, ma, nonostante il tempo trascorso e le prove superate, le strutture non sono compromesse. Con interventi minimi, adeguati e non invasivi, potrebbero quindi diventare contenitori di memoria e d’emozioni e ospitare mostre di vario genere che, in qualche modo, li farebbero vivere e mantenere nel tempo, nella memoria visiva, non più utilizzati sotto le bombe.

Soprattutto alle giovani generazioni occorre trasmettere un messaggio di pace, che va assolutamente e sempre mantenuta. Tremila anni di storia sono sufficienti a ricordarcelo e noi dobbiamo fermamente apprendere per applicare.

70 anni fa: la città sotto i bombardamenti
I RIFUGI ANTIAEREI A DIFESA DEGLI INERMI

Sabato 6 marzo 2010 c/o Auditorium Ca’ Granda
Viale Ca’ Granda n. 19
Milano (Atm 5, 51, 86)
Ore 14.30 – Ingresso gratuito

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog