Cerca

Lo smog non ferma la moda

Il sindaco di Milano concede migliaia di deroghe al blocco del traffico

Lo smog non ferma la moda
«Passare dal non fare niente a bloccare totalmente la città sono estremi che non bisogna mai toccare». Così il sindaco di Milano Letizia Moratti ha spiegato la scelta di concedere migliaia di deroghe agli operatori della moda per il discusso blocco del traffico di domenica prossima. In città era scoppiata la polemica e tra gli addetti al settore in particolare era montata la protesta contro un provvedimento che avrebbe “rovinato” il giorno delle sfilate. Il mondo della moda, infatti, «è un settore produttivo importante per la nostra città e noi la rispettiamo», ha precisato la Moratti.

La domenica antismog sembra rivelarsi un “flop”, dal momento che nell'hinterland milanese solo due comuni hanno aderito all’iniziativa. Per il primo cittadino, però, il provvedimento ha «comunque il valore di un gesto di sensibilizzazione, anche se gli altri non hanno aderito. È un modo per sensibilizzare e per tenere alta l'attenzione su un tema su cui non bisogna mai abbassare la guardia».

È dello stesso avviso anche l’assessore alla Moda, Eventi e Design del comune di Milano. Durante la presentazione della mostra fotografica “AmazonLife Project. Viaggio in Amazzonia”, Giovanni Terzi è intervenuto nel dibattito.
Libero-news.itLibero-news.it

Nel giorno della moda, l'iniziativa non popolare, ma necessaria ha un forte valore simbolico

Certo il blocco non giova alla moda, ma Terzi spiega che “aver fermato la circolazione proprio nel giorno della moda ha un forte valore simbolico: il mondo e la società ci chiedono un cambiamento e noi dobbiamo agire. Esiste l’emergenza smog e anche se il problema non si risolve solo bloccando gli automobilisti, l’iniziativa, non popolare ma necessaria, è comunque importante se più Regioni aderiscono”.  Il suo valore, spiega l'assessore, consiste soprattutto nell’input che dà alla riflessione: “il blocco costituisce quella coscienza mentale che serve al cambiamento”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andreaboncio

    27 Febbraio 2010 - 15:03

    Non so se avete avuto l'opportunità di leggere l'ordinanza in merito al blocco della circolazione a Milano. Ci sono decine e decine di deroghe che consentono di circolare a un'infirnità di soggetti ma per chi come me si deve recare a Malpensa con la propria auto per prendere un volo per motivi di lavoro no, nessuna deroga, devo prendere i mezzi. Capisco bene che per i componenti della giunta del comune di Milano, abiutuati a spostarsi con l'auto blu o altri lasciapassare vari non può rendersi conto che non è proprio facile viaggiare con i mezzi portandosi appresso una valigetta, una valigia e un campione di prodotto di un metro per un metro che pesa 20kg. Forse mi dovrei autoprodurre un falso invito per un battesimo così rientrerei nelle categorie "protette" da questa immonda cavolata del blocco totale del traffico. Saluti Andrea Boncio

    Report

    Rispondi

blog