Cerca

Milano festeggia la primavera

Con ‘ El Tredesin de Marz’

Milano festeggia la primavera
Nonostante il tempo da lupi e il vento siberiano degli ultimi giorni, Milano aprirà le finestre alla primavera con ‘El Tredesin de Marz’, piccola ma suggestiva festa tradizionale meneghina, che si svolgerà, a partire da domani venerdì 12 marzo fino a domenica 14, nelle zone comprese tra piazza Medaglie d’Oro, Crocetta e la chiesa di Sant’Andrea. In questi quartieri, durante i giorni della manifestazione, tra festeggiamenti in maschera, conferenze e dibattiti, sarà ricordato l’antico processo di cristianizzazione della città, simbolicamente avvenuto nell’anno 51, proprio il tredici marzo, nel momento in cui San Barnaba conficcava una croce di legno al centro di quella pietra celtica, chiamata la ‘prea del tredesin de marz’, ancora oggi incastonata nel pavimento, sotto la navata principale, della chiesa di Santa Maria al Paradiso, di porta Vigentina.  “Con il Tredesin – spiega l’assessore al Turismo, Marketing, Territoriale del comune di Milano, Massimiliano Orsatti – puntiamo a far conoscere ai cittadini le caratteristiche proprie e le singole storie delle zone di Milano”. Voglia di risvegliare la memoria storica dei milanesi, ma non solo. Infatti, ‘Il Tredesin’ diventerà anche il pretesto per riempire la città di colori e profumi, grazie alle bancarelle della fiera del mercato dei fiori e il villaggio degli antichi mestieri, patrocinati dall’assessorato Artigianato, della regione Lombardia. Fulcro della manifestazione, il corteo storico in costume che, domenica 14, alle 15.30 dalla chiesa di Sant’Andrea, sfilerà per le vie della città, accompagnato dall’energia delle fanfare dell’arma dei carabinieri, sotto una pioggia di petali colorati. Un vero e proprio carrozzone, curato da fratellanze dal nome surreale come “la Confraternita dei Leoni” e “la compagnia del Grado e del Brugo’, con costumi tematici, ricostruzioni storiche sulle gesta del Santo e immancabile sbandieramento di croci fiorite. Un calendario fitto di appuntamenti gratuiti come le visite guidate alla chiesa di S. Maria, i concerti nella chiesa di Sant’Andrea e gli spettacoli in dialetto, ispirati al mattatore del teatro milanese Edoardo Ferravilla, accompagnerà poi il resto dei giorni. Il programma completo della manifestazione si trova su: www.tredesindemarz.org. Inoltre, le date del ‘Tredesin’ coincidono con il passaggio del plenilunio e dell’equinozio primaverile, momenti della stagione celebrati, in lungo e in largo in quasi tutte le culture europee, fin dall’alba dei tempi. Infatti, proprio negli stessi giorni in cui si svolgerà la festa milanese, in diversi punti del globo sarà un vero e proprio susseguirsi di omaggi alla ripresa del ciclo vitale della natura, con party per tutti i gusti: dal passaggio dal vecchio al nuovo, a ritmo di surf, di Malta, alle beneauguranti danze scalmanate di Pamplona, fino alle romantiche feste per il ritorno delle rondini della Provenza.

Carlotta Clerici

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog