Cerca

Milano, sesso nella saletta del Bancomat

"Pensavamo che i vetri blindati fossero oscurati per chi guarda dall'esterno"

Milano, sesso nella saletta del Bancomat
Non hanno saputo “resistere” alla passione e sono entrati in una saletta Bancomat per fare l’amore. Sfortunatamente, però, sono stati notati dai poliziotti che tenevano d’occhio gli sportelli bancari in cerca di clonatori di bancomat. Invece hanno trovato i due in azione e li hanno denunciati per atti osceni in luogo pubblico.

E’ accaduto ieri sera, a Milano, nel Bancomat dell’agenzia Intesa Sanpaolo, all’angolo tra foro Bonaparte e piazzale Cadorna. I due, un operaio di 38 anni e una studentessa di 28, entrambi con piccoli precedenti, residenti a Milano, sono stati interrotti sul più bello e si sono dovuti rivestire in fretta. Si sono giustificati dicendo che pensavano «che i vetri blindati fossero oscurati per chi guarda dall’esterno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iRoger

    16 Marzo 2011 - 11:11

    E' giusto l'escamotage dal quale l'associazione consumatori dovrebbe trarre insegnamento. Da tempo siamo ossessionati dalle banche de dai soprusi che da esse subiamo. E' arrivato il momento di fottere le banche. Vuoi vedere che abbiamo trovato il modo???

    Report

    Rispondi

  • iRoger

    16 Marzo 2011 - 11:11

    Mi domando: ma almeno, hanno prelevato, oppure al momento di inserire "la tessera", hanno dimenticato il pin?

    Report

    Rispondi

  • tamiso

    13 Marzo 2010 - 09:09

    roba da applausi e standing ovation altro che denuncia

    Report

    Rispondi

  • castellidisabbia

    12 Marzo 2010 - 20:08

    PERCHE' I POLITICI POSSONO FARLO CON CHI GLI PARE E DOVE GLI PARE ED i cittadini comuni NON SONO SICURI NEANCHE IN BANCA?????

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog